News / attualità

13 Gennaio, 2020

La superspia James Bond ha abbandonato il Martini secco per la birra analcolica in un nuovo spot televisivo che Publicis Italy ha firmato per Heineken, di cui è partner di riferimento a livello internazionale e trasmesso in anteprima in Argentina. Il protagonista è l’agente segreto in carica, l’attore Daniel Craig. La seducente

star di No Time to Die, l’ultima puntata del franchise, nel prossimo film, il 25esimo della lunga e nota serie, si appresta a fare la sua ultima apparizione in assoluto nei panni di James Bond, o almeno così afferma Craig. In realtà, l’attore avrebbe dovuto già allontanarsi dal ruolo di Bond dopo Spectre, l’episodio del 2015, ma qualcosa ovviamente gli ha fatto cambiare idea se ora è tornato per un altro giro.

Questa volta, Craig è affiancato da Rami Malek che interpreta il nuovo cattivo, Safin, insieme a Christoph Waltz nel ruolo del cattivo di ritorno, Blofeld. C’è anche un nuovo agente 00 nel mix, Nomi, intepretata da Lashana Lynch. Il cast del film comprende naturalmente anche gli habitué, Ralph Fiennes nel ruolo di M, Naomie Harris nel ruolo di Moneypenny e Jeffrey Wright in quello di Felix Leiter. Anche Lea Seydoux è tornata nel ruolo del personaggio di Spectre Madeleine Swann, accanto al nuovo personaggio, Paloma, interpretato dalla candidata ai Golden Globe Ana de Armas.

Un Bond responsabile

In effetti, molte cose sembrano evolvere nell’universo di Bond (No Time to Die ha portato a bordo anche Phoebe Waller-Bridge, per dare un tocco più femminile alla sceneggiatura) e questo include le abitudini di Bond nel bere - almeno secondo il nuovo spot Heineken. Nel filmato (un altro della linea di spot di Bond-Heineken che risale a Casino Royale) il Bond di Craig si sottrae al suo solito ordine di un Martini – agitato e non mescolato - in cambio di una birra analcolica Heineken 00, dichiarando:

“Sto lavorando”. L’affermazione fa parte dello slogan del prodotto “Ora puoi farlo mentre lavori”.

Naturalmente, l’ironia sta nel fatto che Bond beve costantemente sul lavoro nei film, e in effetti fa un sacco di altre cose che le persone normali non possono fare al lavoro. D’altro canto, l’idea che Bond beva birra analcolica è assurda come qualsiasi sequenza d’azione in un film di James Bond, in quanto sovverte totalmente il personaggio, che da sempre alimenta le fantasie di uomini che sognano di poter guidare auto veloci, uccidere i cattivi, bere e fare l’amore con donne bellissime - ed essere incredibilmente disinvolti nel farlo. L’ordinazione al bar, lontanissima dalle abitudini del personaggio, è ben rappresentata dal titolo “Heineken 00 presenta Daniel Craig contro James Bond” e ha alimentato nella critica molte accuse di eccessiva commercializzazione.

Bond dovrebbe essere in grado di bere Martini al lavoro per fare ancora incredibili cose da agente segreto, e l’idea che si accontenti di birra analcolica lo ammoscia un po’. Tuttavia, la pubblicità è divertente proprio perché in un modo originale e buffo si adatta a quello che sembra voglia fare il film stesso, allontanare il personaggio di Bond dal modello vecchio stile.

(Fonte DailyMedia)

Articoli correlati

Generazione Z: un giovane su quattro in Italia fuori dai social network a difesa della privacy e del proprio benessere.

31 Luglio, 2020

Dall’ultimo Digital Society Index globale di Dentsu Aegis Network emerge che i giovani tra i 18...

Continua a leggere

In DLV BBDO arriva Daniele Dionisi come Executive Creative Director

31 Luglio, 2020

Daniele Dionisi entra nell’agenzia guidata da Stefania Siani (CCO) e Marianna Ghirlanda (CEO) per dare...

Continua a leggere

Sintesi Comunicazione diventa Sintesi Factory e fonde posizionamento di marca, comunicazione della sostenibilità e formazione.

31 Luglio, 2020

Dopo aver festeggiato, nel 2019, i vent’anni di attività, oggi Sintesi Comunicazione cambia pelle e...

Continua a leggere