Salvagnini: nuovo concept internazionale a firma Cooee

La collaborazione tra Cooee Italia e il Gruppo Salvagnini, una delle locomotive dell’industria manufatturiera italiana, ha avuto inizio nel 2013. Da allora, sono molte le sfide che l’agenzia di Mauro Miglioranzi e la multinazionale con quartier generale a Sarego, Vicenza, hanno affrontato insieme. La più recente è rappresentata da un nuovo concept creativo, pensato e sviluppato per essere coerente con il modello di industria 4.0 attuato negli ultimi anni dall’azienda, leader mondiale nella produzione di macchine e sistemi per la lavorazione della lamiera.

L’industria 4.0 è un sistema complesso, caratterizzato da connessione e interazione, e in cui la continua condivisione delle informazioni avviene con immediatezza, indipendentemente dalla localizzazione. L’affinità con le modalità delle piattaforme social è dunque sorprendente, ed è proprio questo l’aspetto su cui Cooee si è focalizzata, ideando il concetto di Social Industry. Quest’ultima associa due dimensioni apparentemente lontane: quella social, che è immateriale, e quella fisica dei processi produttivi. Una formula che sembra semplice ma in realtà è estremamente complessa, e che si traduce in una comunicazione chiara e impattante.

Il key-visual è rappresentato da una molecola del DNA realizzata in ferro. Il DNA infatti racchiude e sintetizza una serie di processi, sinergie e relazioni, seguendo lo stesso iter adottato dal Gruppo Salvagnini. Altrettanto forte è il claim: “Be human, act digital”. Il che significa progettare e sviluppare soluzioni, prodotti e sistemi pensando alle persone, ai loro bisogni e alle loro idee, quindi dando all’uomo un doppio ruolo: quello di artefice e quello di fine.

Loggati con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi dati?