Hangar Design Group vince la gara e porta on air il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo con la campagna “d’Abruzzo”

La gara creativa è nata dalla volontà del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo di promuovere le denominazioni tutelate attraverso azioni di comunicazione che ne accrescano il valore percepito da parte degli operatori e dei consumatori.
Di qui il pay off che mette al centro quell’essere “d’Abruzzo” come tratto distintivo di un’identità resa evidente dal segno grafico della “d’” apostrofata.

La nuova campagna multisoggetto enfatizza così il radicamento al territorio, che prende anima e si fonde con le diverse personalità protagoniste – dal giovane “di tendenza”, alla ragazza simbolo di un’attitudine sempre più femminile verso il prodotto, fino alla persona “esperta” che il vino lo ha sempre vissuto – le cui sembianze si sciolgono negli elementi del paesaggio abruzzese.

A definirne il carattere istituzionale è il tappo inserito alla base dell’immagine, connotato dall’aquila abruzzese simbolo del Consorzio e garanzia di qualità. Per l’occasione, anche il logo è stato aggiornato e reso più moderno grazie a una stilizzazione dell’immagine e all’enfatizzazione dei tratti essenziali dell’aquila, mentre le linee che ne disegnano il piumaggio richiamano le curve delle colline abruzzesi, conferendo movimento e leggerezza al disegno.

La campagna stata svelata al pubblico in questi giorni in occasione di Vinitaly e sarà dispiegata sulla stampa settoriale online e offline italiana ed estera.

“Abbiamo voluto giocare sul senso di appartenenza e sull’orgoglio di una regione che negli ultimi anni è cresciuta moltissimo in termini di qualità e di consapevolezza tanto da diventare un key player anche nel competitivo scenario internazionale” afferma Michele Bicego, creative director di Hangar Design Group. “L’obiettivo è quello di puntare sulla valorizzazione del territorio e dei suoi vini mettendo l’accento non sul prodotto ma sul brand consortile come simbolo di eccellenza di una regione che gioca un ruolo di primo piano nel panorama vinicolo italiano”.

Loggati con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi dati?