13 novembre 2019 – Proforma comunica l’inaugurazione della nuova stazione ferroviaria di Matera disegnata da Stefano Boeri

Situata in Piazza della Visitazione, un luogo speciale che costituisce una cerniera tra la città vecchia e quella contemporanea che si è consolidata in tempi più recenti, la nuova stazione “Matera Centrale” marca definitivamente un nuovo importante punto di accesso alla città di Matera proprio nell’anno in cui la città è Capitale Europea della Cultura.

“Per Matera abbiamo immaginato un’infrastruttura che diventasse a tutti gli effetti un luogo di passaggio, ma anche di sosta e incontro” commenta l’Architetto Stefano Boeri.

Ma la nuova stazione di Matera non è soltanto un’opera pubblica utile al territorio.
Essa rappresenta a tutti gli effetti una buona pratica che sovverte gli stereotipi della narrazione sul meridione d’Italia.

“Una traccia del Sud che funziona” dichiara Matteo Colamussi, Direttore Generale Ferrovie Appulo Lucane.

Si dice che al Sud le opere vanno a rilento. E la stazione di Matera è stata realizzata in soli sette mesi.
Si racconta di un Sud arretrato, mai al passo con i tempi. E la stazione di Matera è un’opera all’avanguardia, accessibile, moderna, estremamente green, per la quale non c’è stato alcuno sforamento di budget.
Incredibile, si direbbe. Ma vero.
Ed è proprio su questa “sorpresa” che Proforma ha costruito il concept della campagna declinata su tv e stampa. Ha, inoltre, collaborato all’organizzazione dell’evento inaugurale e ai relativi allestimenti.

“Per Proforma è stato un grande onore lavorare per un’opera architettonica così elegante, efficiente e raffinata, concepita da una mente illuminata come quella di Stefano Boeri. Ed è stato un onore anche perché per noi, gente del Sud, vedere un piccolo gioiello del genere nascere a Matera, vuol dire poter sperare con più ottimismo nel riscatto di questa terra. Forse anche per questo abbiamo giocato, nella campagna, sulla formula “incredibile MA…“. Augurandoci che bellezza, sostenibilità e progresso, in futuro, siano sempre meno “incredibili” e sempre più ordinari. Anche qui a Sud.” Giovanni Sasso, Direttore Creativo e socio di Proforma.

Guarda il video

Loggati con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi dati?