Inrete: dopo il +192% del 2015- 2018, con un +33% di giro d’affari anche nel 2019 raggiunge quota 6 mln di euro

Anche nel 2020, Inrete si conferma una delle società innovative a più alto tasso di crescita in Europa.
Lo certifica il Financial Times con la pubblicazione del ranking internazionale “FT 1000 – Europe’s Fastest Growing Companies”: la classifica delle 1.000 aziende europee che hanno registrato la più alta crescita percentuale dei ricavi tra il 2015 e il 2018.
Con uno sviluppo del 192,2% e un tasso annuo composto di crescita (CAGR) del 43%, Inrete rientra quindi – per il quarto anno consecutivo – nella graduatoria delle imprese che si differenziano nel contesto competitivo internazionale grazie all’impatto innovativo del proprio business.
“Grazie alla presenza nella classifica del Financial Times, da quattro anni possiamo inserire la nostra crescita in uno scenario di valutazione di lungo periodo non solo nazionale, ma anche europeo – commenta Simone Dattoli A.D. e Fondatore di Inrete -. Fattore imprescindibile di questo trend è un sostegno costante, in termini di investimenti, all’innovazione; questo perché essere innovativi nel nostro settore è un’esigenza che implica una ricerca costante di soluzioni e di competenze che mettono in gioco, costantemente, il nostro team. Solo negli ultimi sei mesi, per fare un esempio, abbiamo aperto un Centro Studi a Roma per l’analisi dello scenario economico-politico, ampliato i servizi in ambito digital e investito in nuove collaborazioni con clienti che operano in mercati profondamente sfidanti. Siamo nati come sperimentatori di un nuovo modo di intendere le relazioni istituzionali e la comunicazione e, oggi, sono fiero che questa cifra distintiva del nostro approccio e della nostra identità continui a essere premiante”.
Nel 2019, la crescita attesa del giro d’affari è del 33% a quota 6 milioni di euro rispetto ai 4,5 del 2018. Tra i più importanti progetti dello scorso anno c’è stato quello, sviluppato con Consel, per Coni, Cip, le Regioni Lombardia e Veneto e i Comuni di Cortina e Milano, per la promozione della candidatura italiana alle Olimpiadi Invernali 2026.

(Fonte DailyMedia)

Loggati con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi dati?