Acqua Group non dimentica la violenza psicologica

Global Humanitaria Italia Onlus, affida ad Acqua – gruppo data-driven specializzato nella consulenza e nella comunicazione integrata omnichannel guidato da Davide Arduini e Andrea Cimenti ­– l’ideazione e la realizzazione della nuova campagna di sensibilizzazione sulla violenza psicologica.

Global Humanitaria Italia Onlus, associazione internazionale con finalità di solidarietà sociale, operativa in Italia con un progetto sulla violenza psicologica e la manipolazione relazionale, affida ad Acqua Group il compito di mantenere viva l’attenzione sulla violenza psicologica, grave e diffuso problema sociale che colpisce indistintamente donne, uomini e bambini, e si esprime attraverso abuso, umiliazione, denigrazione, svilimento, derisione, prevaricazione, minaccia, ricatto e tortura.

Un nemico subdolo, che non si vede e si manifesta in ogni contesto sociale e in ogni luogo, tra le mura domestiche, come a scuola e nei luoghi di lavoro. Spesso sottovalutata e non riconosciuta da chi la subisce, che a poco a poco perde la propria personalità e diventa come un burattino senz’anima e libertà nelle mani di chi la perpetua, la violenza psicologica può condurre dalla depressione più acuta fino al suicidio.

Da qui l’idea di Acqua Group di trattare le vittime come bambole, bei fantocci di pezza manipolati dall’abuso, dall’umiliazione, dalla denigrazione, dalla minaccia, dal ricatto e dalla tortura psicologica, governati come burattini da un braccio che rappresenta una velata metafora per comunicare che chi soffre di violenza psicologica subisce sempre nel profondo.

Simona Ingellis – Direttore Global Humanitaria Italia Onlus – spiega: “In questo momento storico mondiale che ci vede tutti impegnati a combattere un nemico comune, il Coronavirus, ancora di più sentiamo il bisogno di stare accanto alle vittime di violenza psicologica che quotidianamente hanno a che fare con i loro aguzzini. Il nostro pensiero va soprattutto alle donne obbligate in casa con i loro carnefici, sole, abbandonate e impaurite. Non dimentichiamo che la violenza psicologica è sempre il preludio di quella fisica, per questo noi di Global Humanitaria continuiamo ad essere attive con le nostre tutor per stare loro accanto, sempre”.

“Siamo una data-driven company e siamo abituati a lavorare con i numeri; – dichiara Davide Arduini – Presidente di Acqua Group – ma quelli relativi alla violenza psicologica ci hanno davvero impressionati. Per questo abbiamo deciso di sostenere l’impegno quotidiano di Global Humanitaria Italia Onlus anche adesso, in un momento in cui le energie di tutti sono rivolte ad altri problemi, perché la violenza psicologica continua a muoversi subdolamente e a colpire tante persone. E pensiamo di averlo fatto attraverso una campagna forte ed elegante allo stesso tempo, che speriamo possa essere di aiuto a chi vive direttamente o indirettamente questo problema”.

Credits
Global Humanitaria Italia Onlus:
Direttore: Simona Ingellis
Responsabile comunicazione: Bettina Bini

Acqua Group:
Group Executive Creative Director: Massimo Del Monaco e Francesco Guerrera
Associate Creative Director: Fabrizio Frasca
Head of Copywriter: Veronica Maggi
Photography e Post-Production: B612

Loggati con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi dati?