News / attualità

08 Giugno, 2020

Acqua – gruppo data-driven specializzato nella consulenza e nella comunicazione integrata omnichannel, associato UNA, Confindustria Intellect e CNCC e guidato da Davide Arduini e Andrea Cimenti – presenta Dystopiacqua.

13 racconti firmati Acqua Group e Young Digitals per immaginare il futuro postcovid, fra ironia, distopie e nuovi possibili scenari per il marketing che verrà. Un progetto prettamente creativo, sviluppato interamente con risorse interne e nato all'indomani del lockdown, Dystopiacqua è un laboratorio di emozioni condivise per la prima volta da un’agenzia con l’intenzione di farne un contenuto utile non solo ai brand ma anche alle altre agenzie.

Così come i dati con i quali lavoriamo devono essere raccolti e interpretati, anche le emozioni hanno un processo di incubazione che va immerso nella realtà, sia essa di fantasia o concreta. Con Dystopiacqua Acqua Group e Young Digitals vogliono lanciare un invito, e insieme, una sfida: esorcizzare le paure e le incognite del mercato ai tempi del coronavirus provando a immaginare in che modo questa pandemia cambierà il nostro modo di vivere, lavorare e relazionarci con gli altri, con uno sguardo ai nuovi possibili scenari legati al mondo del marketing e della pubblicità.

Sono nati così i 13 racconti scritti e illustrati dai creativi e professionisti di Acqua Group e Young Digitals durante il lockdown, oggi raccolti all'interno di un mini-sito dedicato, dystopiacqua.com. Tredici finestre su un futuro più o meno prossimo, tredici "novelle" sospese fra ironia e distopia che, come in un moderno Decameron, trasformano il piacere dello storytelling nel più potente antidoto contro lo smarrimento del presente. 2 Dalle nuove modalità di incontro imposte dal distanziamento sociale alle nuove figure professionali nate sull'onda dell'emergenza, fino ai nuovi spazi media e alle nuove opportunità che potrebbero aprirsi per i brand. Con l'augurio che – qualunque sia lo scenario che ci aspetta – sarà sempre la creatività ad avere la meglio.

 Francesco Guerrera, Group Executive Director di Acqua Group, spiega così la genesi del progetto: “Ci siamo chiesti spesso in questo periodo come sarebbe cambiato il nostro mestiere nei mesi ed anni a venire. Abbiamo analizzato i dati, abbiamo simulato, abbiamo lavorato tanto ed in tante direzioni. Però alla fine ci mancava qualcosa, ci mancava il lato umano, quello che solo le menti creative sanno immaginare e proiettare nel futuro. Abbiamo quindi deciso di immaginarci, sia per noi che per i nostri clienti, delle distopie possibili e panorami distopici all'interno dei quali immergere le nostre proposte creative. È così nato una sorta di laboratorio dove testare le emozioni e non solo i dati.".

Credits
Group Executive Creative Director: Massimo Del Monaco e Francesco Guerrera
Storie: Corrado Bertini, Massimo Del Monaco, Francesco Guerrera, Veronica Maggi, Michele Polico, Nunzio Tomasello
Illustrazioni: Fabrizio Frasca, Francesco Guerrera, Veronica Maggi, Iris Irma Alida Marconi, Victoria Pissolito
Web design: Iris Irma Alida Marconi

Articoli correlati

"RigenerAzione. La forza del prendersi cura" un progetto di Yovis che parla di rigenerazione ambientale e ad impatto sociale. Agenzia media: Initiative.

12 Giugno, 2024

YOVIS, la linea di integratori alimentari contenenti probiotici e fermenti lattici dell’azienda farmaceutica Alfasigma, lancia...

Continua a leggere

Next14 pianifica la nuova campagna per Moby Fantasy e Moby Legacy

12 Giugno, 2024

Una strategia multicanale che ruota intorno a tre concetti chiave: capillarità, coerenza e cura esecutiva...

Continua a leggere

IDEAMA premiata a Milano per i progetti di promozione socio-culturale

12 Giugno, 2024

Nella cornice dell’Auditorium San Fedele a pochi passi dal Duomo di Milano, lo scorso giovedì...

Continua a leggere

Dentsu Italia supporta il Milano Pride col Rainbow Social Fund

12 Giugno, 2024

Anche quest’anno, dentsu celebra il Pride con la sua vicinanza ai temi di inclusione, equità...

Continua a leggere