News / attualità

15 Marzo, 2024

«"Stiamo regolamentando il meno possibile ma quanto necessario”.

È il commento rilasciato dal Commissario Interno e al Digitale Thierry Breton a valle di una giornata storica per l’Europa e per il mondo. Quella della regolamentazione, la prima al mondo, dell’intelligenza artificiale. E questa posizione mi ha colpito moltissimo perché, da comunicatore, ritengo che sia la strada giusta al di là di effimere euforie controbilanciate da visioni apocalittiche.

L’Intelligenza Artificiale è già tra noi con un impeto rivoluzionario pari a quello dell’introduzione dell’elettricità. Ed è opportuno che le regole seguano l’evoluzione di questa rivoluzione. Stabilirne una morale e un’etica a priori sarebbe un insensato azzardo. Perché al centro c’è sempre l’essere umano. Che ne stabilirà limiti, utilizzi e portata. Ed è questo il centro della questione così come la dovuta regolamentazione “strettamente necessaria” che l’AI Act ha messo in campo questa settimana».

Articoli correlati

Con Serviceplan prende vita il progetto A2A Live Logo

16 Aprile, 2024

Quale modo migliore per raccontare l’impegno di A2A nel prendersi cura dell’ambiente, dell’acqua e dell’energia...

Continua a leggere

Fkdesign e Leoales: nuova partnership per orientare le imprese in percorsi di sostenibilità

16 Aprile, 2024

Fkdesign, agenzia specializzata in posizionamento, identità e comunicazione di marca, e Leoales, società benefit di...

Continua a leggere

“From Vineyards to Icons”: Hangar Design Group accompagna la storica Cantina Allegrini in un percorso di riposizionamento strategico

15 Aprile, 2024

La collaborazione tra l'agenzia e il produttore della Valpolicella nasce per supportare la nuova governance...

Continua a leggere

UNA entra in CONFINDUSTRIA PROFESSIONI E MANAGEMENT, Federazione di imprese dedicata ai servizi head made con OICE e Assoconsult

15 Aprile, 2024

Confindustria Professioni e Management ha dato oggi il benvenuto a UNA - Aziende della Comunicazione...

Continua a leggere