News / attualità

19 Dicembre, 2018

“Non è sempre colpa loro!” è il claim della campagna di comunicazione ideata da The Big Now per Philips al fine di informare e sensibilizzare gli italiani su una patologia ancora poco conosciuta, ma molto diffusa: la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS), più comunemente dette ‘apnee notturne’.

Caratterizzata da ripetute interruzioni della respirazione durante il ciclo del sonno, l’apnea notturna spesso non viene diagnosticata perché i sintomi non sono facilmente riconoscibili: capita infatti che un sonno inquieto o un mal di testa mattutino vengano associati a fattori che nulla hanno a che vedere con la patologia. E così in Italia sono solo 200 mila i pazienti sottoposti a trattamento, rispetto agli oltre 6 milioni di cittadini non ancora diagnosticati.*

Il progetto di Philips si rivolge proprio a loro: con un tono di voce accattivante, ‘leggero’ e ironico, la campagna si articola intorno a un video-hero online sui canali digital e social di Philips che mette in discussione tutti quei fattori (dalle cene ipercaloriche ai colleghi troppo pressanti, dai partner che russano la notte ai personal trainer tirannici) che spesso in maniera del tutto arbitraria vengono ritenuti i principali responsabili del nostro sonno non soddisfacente, della nostra irritabilità, della nostra pigrizia, scarsa concentrazione o nervosismo. ')}

Articoli correlati

Proposte firma la comunicazione di Pattex con due nuovi spot radio on air dal 16 giugno.

20 Giugno, 2024

Proposte, sigla di comunicazione integrata, firma la campagna radio di Pattex Pro sulla nuova gamma...

Continua a leggere

“Dalla ricerca ESI, sentirsi bene è naturale” ESI lancia il nuovo posizionamento ela nuova piattaforma di comunicazione con Different.

19 Giugno, 2024

ESI, azienda leader attiva dal 1975 nella produzione di prodotti fitoterapici e integratorialimentari di origine...

Continua a leggere

Playground sul palco di WMF – We Make Future 2024 con uno speech sulla gamification dell’esperienza d’acquisto

18 Giugno, 2024

Playground, digital agency associata ad UNA Aziende della Comunicazione Unite, ha partecipato all’appena conclusosi WMF...

Continua a leggere