News / attualità

28 Gennaio, 2020
Anno nuovo, stessa agenzia per Aru Eyewear Milano, brand attivo nel settore eyewear 100% Made In Italy che dopo un 2019 di lancio sul mercato punta a riposizionarsi sul digital e a ridefinire la propria corporate identity.


A Yolo Plus, infatti, affidato l’incarico di ideare e sviluppare l’identità e trasferirla su tutti i formati utili al contatto e di seguito progettare il nuovo sito internet comprensivo di e-store.


Il binomio tra l’azienda di Milano e l’agenzia sannita è nato nel Luglio del 2019 con l’affidamento dell’incarico social. Le parti si sono incontrate nuovamente prima del termine dell’anno e visto il rapporto solido e sinergico instaurato si è deciso di ridefinire gli accordi per tutto il 2020.





“Siamo fieri ed orgogliosi di poter lavorare ancora con ARU Eyewear - spiega il Direttore Generale Bruno Sparandeo - per tutto il 2020 ma ancor di più siamo contenti di essere stati scelti per svolgere molte più attività rispetto al precedente accordo. Ridefinire l’identità e il posizionamento dell’azienda, cucirgli addosso un nuovo abito digitale e comunicare l’Aru Fashion Mood attraverso i canali social per noi è l’occasione per poter trasferire ancor più PLUS. Tutte le attività che svilupperemo e gestiremo rappresentano opportunità di contatto dell’azienda con partner e clienti per questo possiamo ritenerci soddisfatti per aver dimostrato professionalità e meritato cotanta fiducia”.





L’intera attività di comunicazione diventa fondamentale in vista della terza linea in uscita a breve dopo quella degli acetati e dei metalli. Gli occhiali delle prime due linee prendono il nome di fiori, nel primo caso, e delle grandi vie della moda nel mondo, nel secondo, in seguito ad attività di sviluppo naming di Yolo Plus.





Il brand Aru Eyewear è nato nel 2018 ed ha sede nella città del fashion, Milano. Ad oggi, numerosi centri ottici da Nord a Sud hanno dato fiducia al marchio che in continuo rinnovamento.


Yolo Plus nasce invece nel 2015 a Benevento da un i’idea di Bruno Sparandeo e con la guida creativa di Gerardo Dello Iacovo. L’agenzia, seppur delocalizzata, sta vivendo una grande crescita sia strutturale ed organizzativa che di partnership con realtà virtuose ed ambiziose.

Articoli correlati

Melinda su Rai1 nella serie tv “Bella da morire” supporta la strategia multimediale firmata da Nadler Larimer & Martinelli

01 Aprile, 2020

Una prima tv su un tema importante come quello del femminicidio: dal 15 marzo, per...

Continua a leggere

Parte la nuova campagna Canali&C

01 Aprile, 2020

Canali&C, l'agenzia di marketing e comunicazione con sedi a Reggio Emilia, Milano e Udine, ha...

Continua a leggere

Ainem, in collaborazione con AIDA Partners, promuove “Inspiring Words”: il significato e l’impatto cognitivo-emozionale di cento parole e concetti del tempo del Covid-19

31 Marzo, 2020

Ainem (Associazione Italiana Neuromarketing), in collaborazione con AIDA Partners, ha deciso di promuovere il progetto...

Continua a leggere

Taste of Europe: l’Europa che incontra il mondo ha la firma creativa di Coo’ee

31 Marzo, 2020

Dopo 3 anni si conclude Taste of Europe, il progetto cofinanziato dalla Comunità Europea e...

Continua a leggere