News / attualità

15 Gennaio, 2018

Babbel, la app per imparare a parlare le lingue fin da subito, dà il via a una campagna pubblicitaria a 360° incentrata sull'importanza del saper parlare inglese per cambiare lavoro o crescere a livello professionale. L’obiettivo di Babbel è quello di posizionarsi sul mercato italiano e sud europeo come uno strumento efficace non solo per l’apprendimento delle lingue, ma anche per lo sviluppo professionale, evidenziando il forte legame tra la conoscenza dell’inglese e il mercato del lavoro.

La campagna internazionale parte il 15 gennaio in Italia, Spagna e Portogallo con un nuovo spot televisivo in due formati da 30 e 60 secondi. Lo spot è stato realizzato in collaborazione con DUDE, rinomata agenzia creativa di Milano, che grazie al suo esclusivo portfolio clienti (http://www.dude.it/clients) si distingue come una delle agenzie più innovative d’Italia.

Livio Basoli, direttore creativo esecutivo di DUDE, commenta: “Con Babbel abbiamo raccontato la più veloce scalata nel mondo del lavoro di tutti i tempi. Uno spot divertente e visivamente unico, che crediamo diventerà un nuovo importante capitolo nella storia il brand Babbel che sta costruendo nel mondo".

La campagna sarà multicanale e incentrata principalmente sullo spot televisivo, ma verrà promossa anche sui social, Display, Youtube e sui canali SEM.

“Babbel ha analizzato il gap tra i paesi del sud e quelli del nord tramite un’indagine approfondita; abbiamo individuato le motivazioni che spingono a imparare una nuova lingua in contesti diversi e abbiamo scoperto che nei paesi del sud il desiderio di un avanzamento di carriera è una motivazione molto forte” afferma Biagio Di Leo, Country Manager Southern Europe di Babbel.

“Nel Sud Europa ci sono due tipi di utenti per i quali apprendere l’inglese può fare una grande differenza a livello professionale: i primi sono impiegati che lavorano in un ufficio – in aziende grandi o piccole – e che hanno bisogno dell’inglese per lavoro, per cambiare lavoro, o per andare all’estero e cominciare una nuova vita; i secondi sono dipendenti di microimprese – imprese familiari di 3 o 4 impiegati, legate al settore del turismo. È questa la ragione che ci ha spinto a scegliere una campagna locale, che vada a toccare le esigenze di un target specifico e nello stesso tempo possa favorire lo sviluppo delle competenze linguistiche”.

Il messaggio: Babbel è uno strumento efficace per imparare l’inglese online e un valido aiuto per chi desidera accelerare la propria crescita professionale. I corsi, sviluppati da esperti in didattica delle lingue, e le lezioni, basate su situazioni di rilevanza quotidiana, sono una parte fondamentale del successo della app.

Considerando che, secondo un rapporto della Commissione Europea, il 62% degli italiani ammette di non parlare nessuna lingua straniera, il paese si posiziona al di sotto della media europea per quanto riguarda la conoscenza della lingua inglese. Ciò nonostante, gli italiani sono consapevoli del fatto che imparare l’inglese potrebbe aiutarli a migliorare le proprie possibilità lavorative.

Per questo motivo Babbel intende posizionare il prodotto come la app più efficace e con il miglior rapporto qualità-prezzo. Le proporzioni tempo/sforzo e valore/prezzo sono importanti per il target dell’azienda: si tratta infatti di gente che lavora e che non ha molto tempo per frequentare dei corsi, ma che vuole comunque ottenere risultati immediati.

Inoltre, affinché gli utenti possano non solo migliorare, ma anche dimostrare le proprie conoscenze linguistiche, Babbel ha introdotto un innovativo sistema di valutazione online: il Babbel English Test, creato in collaborazione con Cambridge English. Un utile strumento che va ad arricchire ulteriormente la gamma tradizionale dei corsi di Babbel e che permette all’utente di testare la propria competenza linguistica dal livello A1 (principiante) al livello B1 (intermedio) del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Guarda il video

Credits:

anno 2018

creative DUDE

production DUDE

dude.it

Executive creative directors: Livio Basoli / Lorenzo Picchiotti

Director Billions Of Millions

Integrated production director: Matteo Pecorari

Executive producer: Ivan Merlo

Account director: Elena Panza

Copywriter: Emanuele Accurli Abenante

Art director: Alessio Salatino

Account manager: Ilaria Belcastro

Dop: Marcello Dapporto

Producer: Martina Kirkham

Production manager: Riccardo Cristiano

Production coordinator: Simone Raddi

Editing: Seba Morando

Color grading: Orash Rahnema

Sound design: The Music Bank

Sound mix: The Log Audio ')}

Articoli correlati

We Are Social apre una nuove sede ad Amsterdam

03 Agosto, 2022

We Are Social prosegue nel suo percorso di crescita internazionale, annunciando l’apertura della nuova sede...

Continua a leggere

Fkdesign firma la campagna “Piccoli gesti” per Greenatural

03 Agosto, 2022

Il progetto lancia un appello ad agire nel quotidiano per cambiare il futuro del pianeta...

Continua a leggere

Snam rinnova l’incarico a OMD per la gestione delle attività di comunicazione

01 Agosto, 2022

A seguito di una procedura di gara che nelle ultime settimane ha visto il coinvolgimento...

Continua a leggere

La Territoriale UNA Triveneto si immerge nell’esperienza del metaverso

01 Agosto, 2022

“Quali sono le reali opportunità del mondo metaverso? Quali sono le sue aspettative e quali...

Continua a leggere