News / attualità

06 Aprile, 2020

Il Gruppo Barilla è vicino all’Italia che resiste e al suo territorio: a seguito delle donazioni a supporto dell’emergenza, l’azienda ha voluto esprimere la
propria vicinanza e il proprio ringraziamento all’#italiacheresiste, anche attraverso uno spot emozionale on air sulle principali emittenti tv nazionali a partire da ieri domenica 5 aprile con planning di OMD.
Il video messaggio, nato con la collaborazione dell’agenzia Publicis Italia, intreccia le note riarrangiate per orchestra di Vangelis - una delle melodie più celebri e amate legate a Barilla -, alle immagini di luoghi e volti del nostro Bel Paese, che ci ricordano chi siamo e perché valga la pena resistere. Un messaggio speciale, che vuole essere ringraziamento sincero da parte dell’azienda a tutti coloro che stanno dando il proprio contributo per continuare a far vivere il Paese in un momento di difficoltà. La voce dello spot è stata affidata a chi, per tutta una vita, ha raccontato con spontaneità e grande orgoglio l’italianità nel mondo: Sophia Loren. Un’icona che incarna lo spirito italiano, la sua bellezza, le sue eccellenze, la voglia di fare e di poter aiutare. Un progetto a cui l’attrice - condividendone lo spirito e il messaggio – si è detta sin da subito coinvolta e per questo vi ha voluto prendere parte, in maniera completamente pro bono, per trasmettere tramite la sua inconfondibile voce la sua vicinanza e il suo affetto sincero nei confronti dell’Italia e delle sue persone, in questo momento così difficile e delicato. Barilla ha voluto esprimere il msuo immenso “Grazie” attraverso le parole nate dalla collaborazione con Holden Studios, il laboratorio creativo della scuola di scrittura e storytelling più autorevole d’Italia: la Scuola Holden.

Grazie agli italiani
Barilla, dunque, rivolge il suo messaggio di vicinanza e ringraziamento, in primis, a medici e infermieri, che affrontano l’emergenza in prima linea, ma anche a farmacisti, cassieri, operai, trasportatori e a tutta la filiera agroalimentare che, ogni giorno si dedicano al bene del Paese e delle sue persone. C’è chi accudisce malati in ospedale, chi si occupa della famiglia a casa; chi lavora in fabbrica, chi invece a casa da dietro un pc; c’è chi studia per trovare una cura, chi fa disegni da appendere al balcone; tutti accomunati dallo stesso desiderio di poter contribuire a superare insieme questo difficile momento.

La donazione
Barilla ha effettuato una donazione del valore complessivo di oltre 2 milioni di euro a favore dell’Ospedale Maggiore di Parma, della Protezione Civile e della Croce Rossa di Parma.
La donazione più importante ha coinvolto l’Ospedale Maggiore di Parma e permetterà un radicale miglioramento delle attrezzature e della funzionalità del reparto di terapia intensiva, alle prese con l’attuale emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19. Del secondo intervento, realizzato attraverso la Fondazione Alimenta, costituita da Barilla nel 2009, beneficeranno nello specifico la Protezione Civile e la Croce Rossa di Parma e riguarda una serie di attrezzature mediche e logistiche necessarie a fronteggiare il particolare momento critico che stanno vivendo nello specifico i territori di Parma e Cremona.

Fonte Daily Media

Articoli correlati

Nato per mettersi in mostra. Tonno Consorcio in tv con Armando Testa

28 Maggio, 2020

Tonno Consorcio, il tonno premium del Cantabrico, torna in tv con un 10” e 7”...

Continua a leggere

brandstories, del gruppo THIS IS IDEAL, al fianco dei musei e delle istituzioni culturali di Milano

28 Maggio, 2020

Un nuovo passo in avanti. Dopo un lungo periodo di chiusura dovuta alle misure di...

Continua a leggere

Deliveroo torna in tv con planning di Initiative e adattamento creativo di We Are Social

28 Maggio, 2020

Deliveroo, la piattaforma leader dell’online food delivery, torna in campagna con il supporto di Initiative,...

Continua a leggere

Old Wild West riparte con Sintesi/HUB

27 Maggio, 2020

La catena di ristoranti Old Wild West, che durante l’emergenza ha continuato con il servizio...

Continua a leggere