News / attualità

06 Luglio, 2021

Può una birra accendere i riflettori su un piccolo borgo italiano, rivalutando il territorio? Birra del Borgo ci è riuscita grazie a un’operazione “out of the box” ideata da inTesta. Da qualche settimana impazza sui social il video di una vecchietta che prima imbratta con una bomboletta spray la facciata di una torre del XIV secolo e poi fugge via in skateboard inseguita da due passanti.

L’operazione ha immediatamente raccolto l’interesse della rete, raggiungendo anche pagine cult dei social come Il Milanese imbruttito e Commenti Memorabili che hanno rilanciato a modo loro l’incredibile notizia.

Qualche giorno dopo la pubblicazione del video, la facciata della torre medievale, quella visibile dall’autostrada, è stata davvero ricoperta per metà con della street art.

Tra i tanti curiosi e i giornalisti accorsi in provincia di Rieti per documentare quello che stava accadendo, anche diversi Influencer da milioni di follower, intenti ad investigare sul “mistero” della Torre e a documentare la missione a colpi di storie Instagram e Vlog su Youtube.

Una volta giunti nel centro del piccolo Borgo, gli ospiti hanno scoperto che le sorprese erano appena iniziate: durante il discorso del Sindaco un anziano butta a terra il bastone, fa un salto mortale e comincia a fare parkour nella piazza fino a sparire con un ultimo salto mortale nel bar. Dopo qualche secondo di suspense, il vecchietto esce e togliendosi la maschera dice: “Benvenuti a Borgorose, qui la tradizione ha un sapore nuovo, proprio come Birra del Borgo!”

Da quel momento tra gli applausi vengono servite le birre a giornalisti, influencer e curiosi accorsi sul posto, per un brindisi corale e una degustazione di street food rivisitato dallo Chef dell’Osteria del Borgo, Luca Pezzetta.

“Non sappiamo cosa sia saltato inTesta a questi anziani!”, commentano i Direttori Creativi Jacopo Morini e Fabiano Pagliara, che poi, tornando seri, aggiungono: “La Tradizione ha un sapore nuovo è il claim di Birra del Borgo ed è proprio da lì che siamo partiti per creare questa operazione. Questa birra nasce da una grandissima conoscenza della tradizione e dalle materie prime locali come il farro e il grano antico, mixate e rivisitate con metodi e ingredienti nuovi... così abbiamo pensato di partire dai simboli più antichi come la Torre di Torano (che tra l’altro è diventata il logo del brand), per rivisitarla col la street art e creare un tilt tra tradizione e innovazione, con anziani che di colpo vanno in skate e fanno parkour nel borgo del paese dove è nata questa birra…”

Per realizzare tutta l’operazione, inTesta insieme alla casa di produzione Little Bull Studios, hanno messo insieme una crew di skaters professionisti, campioni di parkour e street artist.

I Truly Design, infatti, hanno realizzato l’installazione di circa 30 metri sulla Torre che domina Borgorose (che in questi giorni è diventata una delle più fotografate sui social).

Tutto questo è stato amplificato da un ecosistema digitale integrato e multipiattaforma, capace di lanciare il nuovo corso del brand italiano in modo sorprendente e innovativo e, allo stesso tempo, di raccontare un pezzo fantastico d’Italia, il territorio della Duchessa, poco battuto dagli itinerari turistici ma ricco di antichi borghi, natura incontaminata e, da oggi, di un pizzico di innovazione.

Link: La tradizione ha un sapore nuovo 

CREDITS
Agenzia: inTesta
Direzione creativa: Jacopo Morini e Fabiano Pagliara
Account manager: Laura Alberti
Casa di produzione: Little Bull Studios

Articoli correlati

“La felicità ritrovala qui” Il claim della campagna pubblicitaria della Valle d’Aosta per l’inverno 2022/2023 firmata da White Red & Green

01 Dicembre, 2022

Oggi, giovedì 1° dicembre 2022, nella sala conferenze della Biblioteca regionale BrunoSalvadori, l’Assessorato dei Beni...

Continua a leggere

Tuttofood sceglie Agenzia Yes! S.p.A per la digital strategy 2023

30 Novembre, 2022

TUTTOFOOD, la fiera b2b per l’ecosistema agro-alimentare, punto di riferimento nazionale e internazionale, ha scelto...

Continua a leggere

Telefono Azzurro, dalla parte dei bambini 35 anni in un racconto di Armando Testa.

30 Novembre, 2022

Telefono Azzurro racconta i suoi 35 anni di attività a supporto dell’infanzia e dell’adolescenza nella...

Continua a leggere