News / attualità

04 Luglio, 2024

Il 28 giugno 2024, al Four Points by Sheraton di Catania, si è tenuto Coderful, l’evento in cui divertirsi seriamente a parlare di codice

La conferenza, dedicata a professionisti, studenti e appassionati, è stata l’occasione per discutere di frontend - tema centrale di questa edizione - confrontarsi con le migliori aziende del settore tech e creare nuove connessioni tra i partecipanti.

Coderful, alla sua edizione zero, nasce dalla collaborazione tra due realtà etnee, Devmy e ADD DESIGN, spinte dalla voglia di portare in Sicilia l’esperienza delle grandi conferenze IT. I team delle due aziende sono stati impegnati in prima linea nella pianificazione, comunicazione e organizzazione dell’evento.

La portata di Coderful non ha deluso le aspettative: oltre 350 presenze, 13 speaker di livello nazionale e internazionale, 18 aziende sponsor da tutta Italia e il supporto di una vasta rete di community tech, che si estende su tutto il territorio nazionale.

Cos’è successo a Coderful 

Nessuna poltrona libera nella sala conferenze del Four Points: i biglietti erano sold out già un paio di settimane prima del giorno dell’evento, un forte segnale dell’interesse che ha suscitato Coderful.

Il frontend è stato il tema centrale dell’edizione zero, durante la quale si è parlato anche di developer experience e del futuro degli sviluppatori, di linguaggi e architetture software, dell’evoluzione delle interfacce utente, di accessibilità, testing, utilizzo dell’intelligenza artificiale. Tutti temi discussi magistralmente dagli speaker che sono saliti sul palco. Ogni talk è stato seguito da un momento di scambio con il pubblico, tramite delle sessioni di Q&A: dalla web app di Coderful, messa a disposizione di tutti, i partecipanti hanno potuto rivolgere le loro domande direttamente agli speaker.

Speaker e contenuti dell’edizione zero

Francesco Corti ha aperto l’edizione zero con il keynote "Benvenuti nella Developer Experience del (dopo)domani”. Un viaggio per scoprirecome le tendenze future e le AI influenzeranno la comodità, la produttività e la soddisfazione di chi programma.

Paolo Caressa ha discusso di JavaScript nel suo talk "Elegant by design: Javascript in Javascript”. Ha mostrato una “auto-implementazione” del nucleo di base del linguaggio scritta nel linguaggio stesso e condiviso alcune tecniche di implementazione dei linguaggi.

Michele Cocuccio ha spiegato come i monorepo possano semplificare la gestione di progetti complessi, migliorare la collaborazione tra team e ridurre la duplicazione del codice.

Serena Sensini ha affrontato il tema dell'accessibilità web con il talk "Privileged Users: dai una svolta alla tua web accessibility con i LLMs”. Ha mostrato come i Large Language Models (LLMs) possano migliorare l'accessibilità delle applicazioni web, rendendole più inclusive per tutti gli utenti.

Luca Del Puppo ha portato sul palco il talk "TypeScript: strategie avanzate per trasformare JS da tipaccio a tipizzato!", illustrando tecniche avanzate per sfruttare appieno le potenzialità di TypeScript.

Anna Grazia Longobardi ha raccontato il suo percorso da videogiocatrice a UI Designer e come la sua esperienza abbia influenzato il suo approccio alla progettazione di interfacce utente.

Matteo Manchi ha presentato "Smarmella! Apri tutto! E altre istruzioni per l’uso dei nuovi framework fullstack", offrendo una panoramica sui nuovi framework fullstack e su come sfruttarli per sviluppare applicazioni altamente performanti.

Soumaya Erradi ha esplorato le diverse opzioni per l'automazione dei test nel talk "Benvenuti nella giungla del testing: Cypress, Playwright o Selenium?", confrontando questi tre strumenti e fornendo consigli su quale scegliere in base alle specifiche esigenze del progetto.

Matteo Virgilio ha discusso di architetture componibili, evidenziando i vantaggi dei CMS Headless per creare front-end flessibili e scalabili.

Angelo Lista ha parlato di web porting e grafici custom evoluti nel suo intervento "Web Porting & PixiJS. Non è affatto un gioco!”.

Fabio Biondi ha spezzato la giornata con un talk interattivo "Core Web Vitals: ma che quiz sono?", coinvolgendo il pubblico in un quiz sui Core Web Vitals e su come migliorare le performance delle applicazioni web.

Paolo Ferracchiati ha discusso della Developer Experience nel suo lightning talk "Un viaggio nella DevEx con TSUP", condividendo consigli e trucchi per migliorare la produttività e l'efficienza degli sviluppatori.

Michele Riva ha chiuso l’evento con il talk "L’inaspettata bellezza degli algoritmi di ricerca, dove l’informatica diventa filosofia", durante il quale ha esplorato il funzionamento delle architetture che permettono di cercare una singola parola all’interno di terabyte di dati, in pochi millisecondi.

La possibilità di confrontarsi con le migliori aziende del settore e tanto networking

La giornata è stata scandita da diversi momenti di pausa, puntualmente inseriti nella timeline dell’evento per dare la possibilità ai partecipanti non solo di rilassarsi, ma anche di fare networking e confrontarsi con gli sponsor che hanno presidiato l’evento e che hanno condiviso le posizioni aperte nelle proprie aziende (pubblicate il giorno della conferenza e sempre disponibili nella web app di Coderful).

The Level Group, main sponsor dell’evento, ha allestito anche un hiring corner all’interno della sala per degli incontri one to one. 

We're super excited to meet so many talented professionals from the development world here on Sicilian soil. We're also proud to highlight that our very own senior colleague, Matteo Virgilio, will be speaking this afternoon. As the main sponsor, we are proud to support this initiative and we are looking forward to meeting you all, sharing knowledge, and making new connections. 

The Level Group, main sponsor Coderful

Coderful ci ha regalato tante emozioni: il talk di Paolo Ferracchiati ha riscosso molto successo e domande, tanti spunti di riflessione a tema frontend e tanto networking. Il tutto si è concluso con un aperitivo in una terrazza vista mare, che non guasta mai.

Torniamo a casa entusiasti e arricchiti da questo appuntamento a Catania e onorati di aver fatto parte e supportato una conferenza così eccezionale!

Immobiliare LABS, platinum sponsor Coderful

Un evento tech di risonanza nazionale, finalmente in Sicilia

L’entusiasmo con cui Coderful è stato accolto era palpabile prima e durante l’evento, ed è stato manifestato a più livelli, anche a posteriori. 

È stata da subito percepita la voglia, da parte degli organizzatori, di creare una grande occasione nel sud Italia e in particolare a Catania, la città in cui sono cresciuti e in cui hanno sempre creduto e investito. 

C'era tutto, tanta bella gente con cui è stato un piacere fare networking e scambiare idee. C'era una location coi fiocchi, tanti speech di livello alternati da pause caffè che hanno reso il tutto più leggero. Ottimo cibo, tanti gadget e una spettacolare vista sul mare, non si poteva desiderare di meglio.

Non si era mai visto un evento di questa portata a Catania e spero che questo sia il primo di tanti.

Federico Chiarenza, JR Full stack web developer @ Keyover

Una ventata di aria fresca per sviluppatori di tutta Italia, ma diciamocelo veramente, anche per noi siciliani che sentivamo l'esigenza di avere un evento di questa portata a casa nostra. Organizzazione curata nei minimi dettagli come mai ho visto fare anche ad eventi ben più blasonati. Talk interessantissimi, accoglienza top, cordialità e simpatia come da noi solamente sappiamo fare.

Calogero Migliore, Fondatore di Sailcode

Il successo di Coderful, già al suo debutto, è la conferma di quanto il sud Italia sia affamato di eventi del genere, capaci di attrarre non solo chi vive e lavora al sud (e che negli anni si è sempre visto costretto a prendere un aereo per partecipare a conferenze simili) ma anche di fare da calamita per chi vive altrove. E questo vale non solo per i partecipanti, ma anche per le aziende sponsor (che, non a caso, provengono da tutta Italia) e per gli speaker, di fama nazionale e internazionale, qualcuno arrivato per la prima volta a Catania proprio in occasione dell’evento. 

Coderful non è stata solo una conferenza, ma una celebrazione della comunità e del potere della collaborazione. È stato incredibile vedere come il sud Italia, ancora oggi trascurato, possa essere un terreno fertile per l'innovazione e la crescita di eventi di questa portata quando c'è un forte sostegno reciproco. 

weBeetle, azienda che offre servizi e consulenza IT con base ad Angri, Campania.

Quella tenutasi lo scorso venerdì non è stata una conferenza sul frontend, ma un evento celebrativo della passione che muove noi lavoratori del tech, in una cornice catanese che con il suo sold out di oltre 300 partecipanti ha dimostrato, se ancora qualcuno ne avesse avuto bisogno, di una vivacità di partecipazione del Sud Italia

Matteo Manchi, CEO @ IMPRONTA ADVANCE, speaker di Coderful - edizione zero

Ho avuto l'immenso onore di partecipare alla prima edizione di questo fantastico evento che è stato il Coderful: una giornata ricca di interventi di altissimo livello, di confronti interessanti, di persone curiose e sempre sorridenti. 

Sì, ho visto solo persone sorridenti e una sala ancora piena alla chiusura dell'evento, e questo la dice lunga. Ma i sorrisi più belli rimangono quelli del mio amico Francesco Sciuti, che insieme al fantastico Claudio Cocuzza, si sono spesi fino all'ultimo briciolo di energia per organizzare alla perfezione questo evento, rendendolo il più bello a cui abbia mai partecipato finora

Serena Sensini, Enterprise Architect @ Dedalus spa, speaker di Coderful - edizione zero

Cosa succede ora?

Il successo di Coderful è la dimostrazione che si sentiva davvero la mancanza di un evento tech di questo livello in Sicilia, per contenuti, partecipazione e attrattività. L’edizione zero ha trovato un terreno particolarmente fertile per coltivare il futuro dell’evento. Non a caso, in chiusura è stata annunciata una winter edition, sempre a Catania, che precederà la prossima edizione. Ma per questo dobbiamo ancora aspettare un po’. 

Devmy e ADD DESIGN, gli organizzatori di Coderful 

Coderful nasce dalla partnership tra Devmy e ADD DESIGN, due realtà etnee con una lunga esperienza nei settori dello sviluppo, della formazione, della comunicazione e del design

Devmy è l’agenzia fondata da Francesco Sciuti, Google Developer Expert (GDE), Microsoft MVP, e Andrea Ortis, Senior frontend developer. ADD DESIGN è un’agenzia associata UNA (l’associazione nazionale delle agenzie di comunicazione), fondata nel 2006 e guidata da Claudio Cocuzza, Creative director, Local ambassador della Sicilia di ADCI (Art Directors Club Italiano), ed Emanuele Fontana, Creative director.

L’idea di Coderful era già stata lanciata nel 2019, ma aveva subìto una battuta d’arresto a causa della pandemia. L’organizzazione è ripresa a gonfie vele nel 2024 ed è culminata con l’edizione zero del 28 giugno 2024. La riuscita dell’evento ha posto le basi per le future edizioni.

Articoli correlati

Proposte e Vorwerk insieme per la nuova campagna recruiting Folletto

11 Luglio, 2024

Proposte, storica agenzia torinese di comunicazione integrata, firma la nuova campagna di recruiting per Vorwerk...

Continua a leggere

Coo’ee forza 5: premiata da Mediastars, Agorà, Mediakey e Touchpoint

10 Luglio, 2024

Coo’ee non potrebbe chiudere nel modo migliore la prima metà del 2024. Sono ben cinque i premi che l’agenzia...

Continua a leggere

Nuovi assetti nella Eprcomunicazione Holding

09 Luglio, 2024

Aldo Iaquinta Presidente e Camillo Ricci Amministratore delegato. Nella compagine entrano anche i soci di...

Continua a leggere

I 5 trend del “Think pink” tra consumi e comportamenti d’acquisto di Gen Z, Gen X e Millennials. Initiative analizza il settore moda nel nuovo “State of Fashion”.

09 Luglio, 2024

Sulla scia delle precedenti analisi, Initiative, agenzia media del network internazionale IPG Mediabrands, esplora la...

Continua a leggere