UNA Racconta

17 Dicembre, 2020
In questi giorni dove ci sembra di scorgere finalmente la luce in fondo al tunnel si fa sempre più insistente la domanda di cosa ci aspetta dopo.

Quello che sappiamo è che molto probabilmente per un certo tempo si troveranno a coesistere forze contrastanti che segneranno il futuro prossimo di noi tutti: cittadini, consumatori, persone.

Il rinnovato desiderio di gratificazione post traumatica si dovrà confrontare con la maggiore attenzione alla spesa, per limitata capacità economica, e nessuno sa dire oggi quale sarà il risultato ultimo di questa battaglia, se vedremo prevalere un atteggiamento a dispetto dell’altro o magari se assisteremo all’alba di un nuovo paradigma dei consumi.

Quello che possiamo augurarci è che una maggiore consapevolezza ci spinga verso una società più equilibrata, in grado di meglio re-distribuire le immense ricchezze siano esse economiche, naturali o culturali.

Rispetto alla nostra business community possiamo lavorare affinché la minore foga consumistica si traduca in un nuovo patto tra consumatore e brand, che prevede un tempo e una attenzione differente, da svolgersi nel medio periodo, condizione essenziale per una relazione matura e profittevole.

In ogni caso, complice la digital transformation e la green economy, la relazione tra il consumatore e il brand si svilupperà attraverso nuove modalità e questo darà una spinta all’innovazione di format e contenuti, e dovremo farci trovare pronti per ridare slancio ad un mercato ormai asfittico tutto concentrato sul qui ed ora.

Dovremo prepararci ad interagire con Consumatori sintonizzati su nuovi modelli di consumo e Brand alla ricerca di nuove strategie per ingaggiarli.

Puntare sulle nostre professionalità ma allo stesso tempo arricchire la value proposition di nuove competenze provenienti dal mondo digital in logica data driven, ascoltare i nostri clienti portando avanti un mainstream condiviso, ma allo stesso tempo darne una interpretazione coraggiosa, sono gli asset dai quali ripartire per innovare ed affermare il nostro ruolo nel mondo che verrà.

Aprirci al confronto, scambiarci opinioni attraverso ricerche di mercato, webinar, approfondimenti tematici, sono le cose che abbiamo fatto in questi mesi grazie ad UNA. Loyalty Hub nello specifico si pone l’obbiettivo di divenire nel suo mercato di riferimento un valido strumento di aggregazione e di confronto, oltre a tutelare gli interessi di categoria in un momento storico così importante.