News / attualità

27 Giugno, 2022

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ha affidato a Eprcomunicazione, associata UNA, l’ufficio stampa e l’organizzazione di COOPERA2022. L’evento, il più importante in Italia sulla cooperazione internazionale, è stato un momento di confronto tra i protagonisti della cooperazione italiana, impegnati a costruire progetti di sviluppo sostenibile e in prima linea nella gestione delle emergenze umanitarie e ambientali in tutto il mondo.

COOPERA per l’Agenzia è stata l’occasione per mettersi in gioco e confermare il suo ruolo da protagonista al fianco di soggetti istituzionali come AICS e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. L’evento, che si è tenuto presso l’Auditorium della Conciliazione, ha visto la partecipazione di oltre mille partecipanti e la presenza di molte autorità di spicco e funzionari di alto livello provenienti da tutto il mondo.

Dopo il discorso inaugurale del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha sottolineato come "la comunità internazionale deve assumere obiettivi condivisi e intorno ad essi promuovere la tutela e l'affermazione dei beni globali: vita, salute, clima, la prosperità contro la povertà", è intervenuto il Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, il quale ha rimarcato l’importanza della cooperazione internazionale, fortemente sostenuta da enti come l’AICS e Cassa Depositi e Prestiti.

Le 5 “P” (Pace, Persone, Prosperità, Pianeta e Partnership) sono state le protagoniste di queste due giornate di confronto. Tanti i temi discussi: dall’immigrazione, con la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, alla finanza per lo sviluppo, con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco.

Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica ha affrontato il tema sul Pianeta, affermando che: “Non ci può essere una vera transizione ecologica senza l'abbattimento delle diseguaglianze globali. In Italia stiamo mantenendo gli impegni presi e continuiamo ad accelerare verso la decarbonizzazione. Con il mio omologo Ucraino siamo rimasti d'accordo di costruire insieme un modello per valutare il danno ambientale provocato dalla guerra. E questa è la prima volta che accadrà”.

Articoli correlati

We Are Social apre una nuove sede ad Amsterdam

03 Agosto, 2022

We Are Social prosegue nel suo percorso di crescita internazionale, annunciando l’apertura della nuova sede...

Continua a leggere

Fkdesign firma la campagna “Piccoli gesti” per Greenatural

03 Agosto, 2022

Il progetto lancia un appello ad agire nel quotidiano per cambiare il futuro del pianeta...

Continua a leggere

Snam rinnova l’incarico a OMD per la gestione delle attività di comunicazione

01 Agosto, 2022

A seguito di una procedura di gara che nelle ultime settimane ha visto il coinvolgimento...

Continua a leggere

La Territoriale UNA Triveneto si immerge nell’esperienza del metaverso

01 Agosto, 2022

“Quali sono le reali opportunità del mondo metaverso? Quali sono le sue aspettative e quali...

Continua a leggere