News / attualità

01 Luglio, 2021

Il Pecorino Romano Dop vola alla conquista di Italia e Germania con il progetto “La qualità europea nella sua forma migliore”, messo a punto dal Consorzio di tutela presieduto da Gianni Maoddi, realizzato da Sopexa - vincitrice del relativo bando - e cofinanziato dall’Unione Europea. Rivolto ai mercati italiano e tedesco, il progetto - partito lo scorso 1 aprile - si protrarrà per tre anni, fino al 31 marzo 2024, e ha come destinatari sia gli operatori del settore che i consumatori.

Ambiziosi gli obiettivi: rafforzare la riconoscibilità e la notorietà dei prodotti agroalimentari europei di qualità a marchio Dop, aumentare la consapevolezza verso le Dop europee del formaggio e potenziare la conoscenza e la competitività di un’eccellenza europea: il Pecorino Romano Dop.

Il progetto presentato dal Consorzio ha conquistato il podio in Europa con il terzo posto fra i migliori progetti presentati da 27 Paesi: un risultato importante, che premia il percorso di innovazione e internazionalizzazione messo in atto.

Le iniziative e il concept
“La qualità europea nella sua forma migliore” è il messaggio che accompagnerà la campagna nel corso dei tre anni, proprio per ribadire l’importanza dei marchi europei che garantiscono al consumatore prodotti d’eccellenza e di alta qualità. Alcune delle attività previste saranno comuni ai due Paesi interessati, altre saranno, invece, declinate solo sull’Italia o solo sulla Germania. Ma il filo conduttore sarà un unico concept creativo, oltre a una forte identità condivisa, con un sito web interamente dedicato alla campagna nelle due lingue e una costante animazione sui social, in particolare Facebook e Instagram. Le attività in Italia prevedono spot, fiere, eventi dedicati agli chef.

Innanzitutto, una campagna televisiva su diversi canali, poi la partecipazione a fiere di settore che finalmente, dopo il lungo lockdown, stanno ripartendo, e ancora collaborazioni con il mondo della ristorazione: sono i tre pilastri sui cui si articolerà il progetto in Italia. In dettaglio, la campagna televisiva prevede la diffusione di uno spot di 15 secondi, andato in onda a maggio scorso sul circuito La 7, e che in autunno 2021 sarà trasmesso sui canali Mediaset.

Sono previste anche attività di product placement in programmi di cucina delle due emittenti (Mediaset e La 7) nel secondo semestre del 2021. Con il ritorno delle fiere, si ricomincia, dunque, a viaggiare: primo appuntamento, dal 22 al 26 ottobre, Tuttofood, a Milano, punto di riferimento per affrontare le scommesse e le sfide del post pandemia. Sarà allestito uno stand dedicato, e al suo interno saranno organizzate degustazioni a cura di uno chef. Infine, è prevista una partnership con Apci, l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, che promuoverà il prodotto attraverso la partecipazione a tre imperdibili appuntamenti rivolti a chef professionisti: la fiera Host di Milano, dedicata al mondo della ristorazione e che si terrà in contemporanea e in sinergia con Tuttofood, Les Toques Blanches d’Honneur, a novembre prossimo, e infine l’evento “Stelle della Ristorazione”, a marzo 2022.

In occasione di questi tre eventi, Apci metterà a disposizione un corner dedicato per divulgare i messaggi chiave della campagna e far assaporare ai visitatori l’alta qualità del prodotto. Inoltre, sempre con Apci è prevista l’organizzazione di un contest tra futuri chef che si metteranno in gioco per creare innovative ricette con il Pecorino Romano Dop: saranno coinvolte le scuole alberghiere di tutto il territorio nazionale e gli studenti vincitori saranno premiati durante la fiera Host.

Le attività in Germania
Sul fronte tedesco si comincia con un workshop dedicato ai foodblogger e animato da un “campaign ambassador” e si prosegue con la partecipazione alla fiera di Anuga, dal 9 al 13 ottobre prossimi: anche in que à uno stand dedicato nel quale sono previste degustazioni affidate alle abili arti culinarie di uno chef. Saranno, poi, organizzate quattro masterclass in collaborazione con diverse scuole di cucina tedesche, guidate da esperti sommelier di formaggio. Infine, la gara: una “Pecorino Cup”, contest rivolto agli aspiranti chef, nel quale la sfida sarà quella di inventare una nuova ricetta usando come ingredienti principali il Pecorino Romano Dop e la propria creatività. Commenta il Presidente del Consorzio di Tutela, Gianni Maoddi: “Il mercato tedesco, con 17mila quintali all’anno, e quello italiano con 100mila, assorbono il 41% della produzione totale di Pecorino Romano, che quest’anno ha portato sul mercato 285mila quintali di prodotto. Sono, per noi, due mercati assolutamente strategici, sui quali vogliamo crescer. Abbiamo grandi aspettative su questo progetto, attraverso il quale faremo conoscere e apprezzare sempre di più il Pecorino Romano in tutte le sue caratteristiche, sia come irrinunciabile ingrediente dei piatti più famosi della tradizione italiana, sia come formaggio da gustare “in purezza”, in tutta la sua inimitabile bontà.

Il Pecorino Romano racconta di pascoli sconfinati e di aria pura, di ambienti incontaminati e della lavorazione frutto di mani sapienti e di segreti tramandati di generazione in generazione. Sapore e qualità, dunque: per garantirli - conclude Maoddi - la formula vincente è il rispetto della tradizione con lo sguardo sempre rivolto all’innovazione, per soddisfare le esigenze e i gusti di tutti i consumatori”.

Fonte Daily Media

Articoli correlati

“La felicità ritrovala qui” Il claim della campagna pubblicitaria della Valle d’Aosta per l’inverno 2022/2023 firmata da White Red & Green

01 Dicembre, 2022

Oggi, giovedì 1° dicembre 2022, nella sala conferenze della Biblioteca regionale BrunoSalvadori, l’Assessorato dei Beni...

Continua a leggere

Tuttofood sceglie Agenzia Yes! S.p.A per la digital strategy 2023

30 Novembre, 2022

TUTTOFOOD, la fiera b2b per l’ecosistema agro-alimentare, punto di riferimento nazionale e internazionale, ha scelto...

Continua a leggere

Telefono Azzurro, dalla parte dei bambini 35 anni in un racconto di Armando Testa.

30 Novembre, 2022

Telefono Azzurro racconta i suoi 35 anni di attività a supporto dell’infanzia e dell’adolescenza nella...

Continua a leggere