News / attualità

09 Dicembre, 2021

L’agenzia di comunicazione trevigiana Fkdesign celebra il simbolico appuntamento della Giornata Mondiale della Disabilità lanciando il proprio impegno nel promuovere l’accessibilità digitale, con cui anche le persone più fragili possono essere partecipi e parte attiva della comunità in rete. Grazie a un team dedicato, Fkdesign (associata UNA) si occupa da tempo, anche affiancando aziende di rilevanza nazionale, dello studio e sviluppo di contenuti digitali che possono essere fruiti da persone con disabilità, con particolare attenzione a quegli utenti con disabilità visive che hanno quindi maggiori problemi di interazione con le informazioni digitali. Far crescere il proprio business è anche questo: allargare l’orizzonte della comunicazione e renderla più comprensibile, diretta, efficace…in poche parole, più accessibile! Senza mai dimenticare il dovere “responsabile” di inclusività delle aziende come promotrici principali della cittadinanza digitale.

La nostra passione è la comunicazione” dichiara Federico Frasson, Fondatore e Managing Director di Fkdesign “Secondo noi, tutti devono essere in grado di comunicare e interagire con il mondo. Vogliamo perciò essere sempre 'accessibili', fornire cioè gli strumenti per rendere un ambiente digitale in grado di accogliere tutti e soprattutto chi ha necessità speciali. Per definizione, comunicare vuol dire inclusione, basta saperlo fare senza barriere e con studiate soluzioni di accessibilità”.

Fare comunicazione accessibile è una vera missione, vuol dire infatti esplorare nuove soluzioni tecnologiche e studiare nuovi stili creativi. “Realizzare materiali digitali accessibili significa porre maggiore attenzione sulla fruibilità di alcuni aspetti grafici: come l’aumento dell’intensità dei contrasti cromatici, l’introduzione di descrizioni alternative alle immagini, significa anche disporre contenuti in gerarchie ordinate in modo da evitare errori durante la navigazione e selezionare tipografie che rispettino determinati requisiti - ha dichiarato Alberto Cancian, Art director Responsabile Accessibilità all’interno dell’agenzia castellana – Un contenuto grafico accessibile può essere esteticamente rilevante differentemente da quanto si pensi. Il nostro obiettivo è infatti quello di unire alla più snella e minuziosa fruibilità la massima resa estetica, in modo che sia per il non vedente che per il vedente il contenuto sia gradevole e, allo stesso tempo, efficace per l’azienda in termini di obiettivi di posizionamento e comunicazione.”

Federico Frasson conclude: “Ormai da tempo siamo vicini, anche come gruppo, alle persone con necessità speciali. Per noi la comunicazione accessibile è una sfida e una costante fonte di ispirazione. Sono convinto che il futuro della comunicazione si deve sviluppare anche in questa direzione.”

Articoli correlati

SkinLabo lancia la nuova campagna di comunicazione integrata “Ascolta la tua pelle”

26 Febbraio, 2024

SkinLabo, marchio italiano di skincare nato nel 2016 che ha recentemente rilanciato la propria Identity,...

Continua a leggere

Yolo Plus compie 9 anni e si unisce con Fandes. La nuova agenzia non cambia nome.

24 Febbraio, 2024

Dopo esattamente 9 anni dalla nascita della sigla Yolo Plus, l’agenzia guidata da Bruno Sparandeo...

Continua a leggere

Sperlari Group affida a Mediaplus la strategia media per i suoi brand: al via la prima campagna di Saila “La caramella del bomber”.

22 Febbraio, 2024

Sperlari Group, azienda italiana nel settore dolciario con oltre 180 anni di storia, annuncia oggi...

Continua a leggere

Creativa festeggia i 10 anni di futuro per l’Osservatorio Travel Innovation

21 Febbraio, 2024

Il 25 gennaio l’Osservatorio Travel Innovation del Politecnico di Milano ha organizzato il convegno dal titolo...

Continua a leggere