News / sala stampa

07 Novembre, 2019

“L’Italia che Comunica”, il premio promosso da UNA – Aziende della Comunicazione Unite – che riconosce il valore della creatività, strategia e risultati delle campagne realizzate dalle agenzie italiane annuncia oggi la selezionata giuria che analizzerà i lavori iscritti al premio.

Le sottoscrizioni non sono ancora chiuse, c’è tempo fino al 8 novembre per candidare una campagna e la partecipazione è aperta a tutte le agenzie e alle aziende che hanno sviluppato campagne creative integrate in Italia.

Le categorie sono 14 e sarà possibile iscrivere la stessa campagna in più categorie purché i parametri in giudizio siano diversi. A giudicarle una giuria di qualità composta da esponenti del mondo aziendale e istituzionale di riferimento. Tra questi:

Enrico Baldazzi, Head of Marketing GARDALAND

Stefania Bossi, Analytic Consultant Manager NIELSEN

Marco Coatto, Communication and Media Specialist AIA S.p.A.

Donatella Consolandi, Presidente Confindustria Intellect

Fulvio Faletra, Responsabile Marketing AIA S.p.A.

Marzia Farè, Head of Communications EOLO S.p.A.

Nicola Lanzetta, Head of Italy Market ENEL

Giuseppe Mazzara, Marketing Communication & PR Director KIA Motors Italy

Vittorio Parazzoli, Direttore DAILY MEDIA

Andrea Polo, Communication Director FACILE.IT

Simona Panseri, Director, Corporate Communications and Public Affairs Southern Europe GOOGLE

Simone Pescatore, Head of Marketing and Communications BENNET S.p.A

Alessandra Princi, Responsabile Trade Marketing KRAFT HEINZ ITALIA

Alda Rebosio, Media & Advetising Director MAIL BOXES ETC. Worldwide

Gianni Rovelli, Direttore Comunicazione e Marketing Commerciale BANCA MEDIOLANUM

Marta Suraci, Direttore Marketing RTL 102.5

La giuria si riunirà il 18 novembre a Milano presso BASE hub creativo, sede dell’Associazione, per valutare i lavori secondo le categorie degli IMC Awards e permetterà ai vincitori italiani di avere accesso diretto al premio internazionale. Premi e riconoscimenti verranno poi consegnati in occasione della serata di premiazione che si svolgerà il prossimo 2 dicembre presso l’Hotel Four Seasons di Milano, in occasione della quale i presenti decreteranno il Premio Assoluto 2019 tra i vincitori degli ori di categoria preselezionati dalla giuria di qualità attraverso una modalità di voto live.

In occasione della serata verranno anche assegnati dei riconoscimenti a personaggi del mondo artistico e dello spettacolo.

Abbiamo voluto prorogare le iscrizioni del premio in quanto siamo consapevoli che la presentazione di progetti creativi, strategici e misurabili richiedano tempo e lavoro per esaltarne il valore. Questa edizione del Premio L’Italia che Comunica mira all’internazionalità e sono certo che la giuria di qualità lo riscontrerà nei lavori delle agenzie di comunicazione che rappresentano l’eccellenza Italiana” dichiara Salvo Ferrara, coordinatore UNA LIVE HUB con delega al Premio.

 “Sono veramente orgoglioso di presiedere la giuria di un premio storico e prestigioso che quest’anno da accesso al premio europeo IMC. L’eccellenza della comunicazione italiana arriva lontano. I nomi dei giurati e i lavori già iscritti garantiscono un livello eccezionale e ci auguriamo che di nuovi possano essere ancora iscritti per ritrovarci insieme a festeggiare in una location d’eccezione come il Four Seasons di Milano” conclude Davide Arduini, Vicepresidente UNA e Presidente di giuria.

Il regolamento completo è disponibile qui.

Articoli correlati

Live o non live? Questo il dilemma al centro del prossimo webinar realizzato da UNA e Live Hub

19 Maggio, 2020

Da tempo si discute dell’evoluzione degli eventi e mai come ora il dibattito si fa...

Continua a leggere

Incontro UNA - PRHUB: Quanto ambiente nel Covid-19, quanto ambiente dopo?

15 Maggio, 2020

L’importanza della sostenibilità ambientale nella pandemia e nel dopo-pandemia è il tema del terzo appuntamento...

Continua a leggere

Incontro UNA - PRHUB: La salute per ripartire, ripartire dalla salute.

12 Maggio, 2020

La comunicazione delle imprese della salute nell’era Covid è il tema del secondo appuntamento dei...

Continua a leggere

Le aziende della comunicazione e la ripartenza: le evidenze dell’indagine UNA

11 Maggio, 2020

Le parole chiave rimangono smart working e sicurezza per i dipendenti. A pagarne le conseguenze...

Continua a leggere