News / attualità

03 Maggio, 2022

Nel Palazzo Uffici Olivetti, oggi patrimonio Unesco, si apre la mostra OLIVETTYPE di Lorenzo Marini. Una mostra che è un viaggio nella dimensione linguistica del creativo e artista, maestro della Typeart. 36 opere di grande formato sospese nella cornice di un iconico palazzo che rappresenta l’eredità di Adriano Olivetti. Espressioni di personalità irripetibili i Type di Marini sono oggi esposti per omaggiare la cultura, la tradizione e l’innovazione italiana che, in quanto simbolo di design e di arte, Olivetti ha contribuito a costruire.

L’esposizione è un dialogo liquido tra presente, passato e futuro. Quella di Marini è un’Arte che celebra le lettere nella loro bellezza intrinseca, che le interpreta trasformandole in paesaggi nuovi carichi di significati puri e a servizio della fantasia. Olivettype è un percorso narrativo che racconta la trasversalità di Lorenzo Marini, la creatività dell’artista che con le sue opere, alfabeti desemantizzati, libera le lettere dalla gabbia della parola dona loro un’identità visiva trasformandole in segni grafici e gesti creativi.

Ad aprire la mostra l’installazione Write Type, una tastiera scomposta. Formata da 36 cubi l’opera immersiva nasce più di un secolo dopo l’invenzione della tastiera Qwerty ed è stata realizzata da Marini con l’obiettivo di richiamare l’oggetto, diventato oggi un simbolo, macchina da scrivere. Non un semplice omaggio alla Lettera 22 ma un modo diverso di rappresentarla e di raccontarla, un invito al pubblico ad attraversala, ad entrare in contatto con le lettere. In Write Type ogni lettera è caratterizzata da un colore. Una tastiera che non ha la dimensione adatta alle nostre mani a tutto il nostro corpo.

Secondo Luca Beatrice, curatore della mostra: “Lorenzo Marini appartiene a quella famiglia non troppo numerosa di artisti trasversali, partiti da una determinata esperienza e giunti a un esito differente per mezzo della curiosità intellettuale. Penso a Depero o Munari, interpreti dell’arte come linguaggio e insieme immaginazione.”

Olivettype, aperta al pubblico dal 28 aprile al 5 maggio 2022, segna l’avvio di ICO Valley, human digital hub italiano, a Ivrea. La mostra di Lorenzo Marini si posiziona perfettamente all’interno del progetto e segna il primo appuntamento di Ivrea Capitale del Libro 2022.

Articoli correlati

We Are Social apre una nuove sede ad Amsterdam

03 Agosto, 2022

We Are Social prosegue nel suo percorso di crescita internazionale, annunciando l’apertura della nuova sede...

Continua a leggere

Fkdesign firma la campagna “Piccoli gesti” per Greenatural

03 Agosto, 2022

Il progetto lancia un appello ad agire nel quotidiano per cambiare il futuro del pianeta...

Continua a leggere

Snam rinnova l’incarico a OMD per la gestione delle attività di comunicazione

01 Agosto, 2022

A seguito di una procedura di gara che nelle ultime settimane ha visto il coinvolgimento...

Continua a leggere

La Territoriale UNA Triveneto si immerge nell’esperienza del metaverso

01 Agosto, 2022

“Quali sono le reali opportunità del mondo metaverso? Quali sono le sue aspettative e quali...

Continua a leggere