News / attualità

15 Aprile, 2020

Il creativo, che nel 2002 ha fondato Comunico Group insieme all’attuale a.d. Antonino Zito, lascia a partire dal mese di aprile le cariche amministrative e operative all’interno dell’agenzia per dedicarsi a un percorso di ricerca e approfondimento personale sull’impiego delle forme espressive artistiche ed iconografiche applicate alla comunicazione.

“La mia scelta”, dichiara Gioscia, in arte Plagio, “è dovuta alla necessità di dedicarmi a tempo pieno al prosieguo della carriera artistica con lo sviluppo del format #artvertising dedicato alla connessione stretta tra arte e comunicazione, la crescita del collettivo artistico This Is Not Torino di cui sono l’ideatore e l’apertura di una mia galleria d’arte dal taglio innovativo a Torino. Credo si debba riscoprire il ruolo dell’artista come “art director” nella comunicazione pubblicitaria”.

“Il mio rapporto personale con Massimo va oltre l’ambito professionale. Insieme, non ancora laureati, a 22 anni abbiamo dato vita a questa splendida realtà che si chiama Comunico Group. Con la sua creatività Massimo ha offerto un contributo determinante nello sviluppo di tutti i progetti più importanti dell’agenzia in ambito industriale, food e del terziario e anche per questo, oltre alla nostra amicizia, gli sarò sempre grato”. Commenta Antonino Zito.

Massimo Gioscia, pur cessando l’operatività in agenzia, resta all’interno del capitale di Comunico Group.

Articoli correlati

We Are Social alla Milano Digital Week: appuntamento il 28 maggio con “WTFuture / Podcast Edition”

27 Maggio, 2020

La settima edizione di WTFuture, il format di eventi ideato da We Are Social per discutere i...

Continua a leggere

Canali&C accompagna Ceetrus Italy nel piano di comunicazione cross mediale per la riapertura dei centri

27 Maggio, 2020

CEETRUS Italy ha definito insieme a Canali&C, già agenzia e storico partner per la comunicazione e marketing del...

Continua a leggere

Havas pr e SWG insieme per analizzare come il target over 65 affronta il Covid-19 e la riapertura

27 Maggio, 2020

Il target dei nuovi boomers è tra le fasce della popolazione maggiormente colpite dall’emergenza Covid-19...

Continua a leggere