News / attualità

25 Marzo, 2020

Prendono il via in questi giorni tutte le capillari iniziative di comunicazione del Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) 2014/2020, cofinanziato dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR).

Il Programma è uno strumento con cui il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) sostiene e sviluppa le potenzialità delle zone rurali.

Nel sito dedicato (www.psrn.it), sarà possibile per gli addetti ai lavori essere coinvolti in piena autonomia nelle procedure di interesse per la propria impresa agricola e, allo stesso tempo, essere informati sull’evoluzione del Programma stesso. Si tratta di uno strumento strategico di informazione anche per la società civile che, attraverso la visione degli spot nei circuiti video e radio a livello nazionale, avrà l’opportunità di conoscere il valore che il Programma rappresenta per il Paese.

Nell’ambito dell’rti che ha vinto la gara per la comunicazione del PSRN, sono a cura di OCMGroup - guidata da Natale Accetta - la corporate communication, un fitto calendario di eventi e un importante piano media che comprende tv, radio, stampa multisoggetto e online, mentre sono di Qubit - l’agenzia di brand engineering guidata da Luca Morvilli con Mauro Manieri D.C. - l’immagine coordinata, la creatività multimediale, la digital adv e il nuovo sito.

L’obiettivo generale delle attività oggetto dell’appalto è quello di promuovere e far conoscere al pubblico di riferimento l’esistenza del Programma e la sua articolazione, le opportunità di finanziamento previste, gli obiettivi attesi e i risultati raggiunti, creando le condizioni per un accesso trasparente e semplificato alle informazioni, nonché una conoscenza, una condivisione e partecipazione maggiore tra i vari attori, rafforzando la consapevolezza del ruolo dell’Unione Europea.

Gli obiettivi strategici sono: migliorare il livello di conoscenza del PSRN 2014–2020 a beneficio in via generale del grande pubblico e in particolare degli agricoltori e coloro che operano nei territori rurali, in termini di opportunità offerte e di risultati attesi e raggiunti; migliorare la percezione positiva e la conoscenza dell’opinione pubblica sui risultati delle politiche dell’Unione Europea per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, focalizzando l’attenzione su progetti e buone pratiche percepibili; e migliorare il dialogo tra potenziali beneficiari e Pubblica Amministrazione.

Gli altri partecipanti alla gara, che metteva in palio 2.098.000 euro in 46 mesi, e che si è conclusa a metà dello scorso anno, sono stati: Ediguida; l’rti di EY Advisory con Omni@; Commedia Digital Transformation; Wake Up; Wunderman Thompson; Pomilio Blumm; FPA con Kitchen e Depp; Kaiti Expansion; AB Comunicazioni con PwC Advisory e Yes I Am; Jera; e, infine, l’rti di Mosaico Studio Engineering con Go Project.

Fonte: DailyMedia

Articoli correlati

Asiago DOP protagonista della ripresa con la nuova campagna Tv, radio, carta stampata e digitale di Milk Adv

29 Maggio, 2020

Il Consorzio Tutela Formaggio Asiago sceglie di giocare un ruolo attivo nella ripresa e avvia,...

Continua a leggere

Per Granarolo un packaging sempre più sostenibile: esordiscono sul mercato Yomo Natura e Yomo Extra con Publicis.

29 Maggio, 2020

Il rilancio del brand Yomo è curato da Publicis Italia. Granarolo S.p.A. presenta due importanti...

Continua a leggere

Studiowiki firma la nuova immagine di Jesolo destinazione turistica per la ripartenza

28 Maggio, 2020

Al principio era una lettera, la J. istituzionale della Città di Jesolo. La logo animation...

Continua a leggere

True Company e MR Digital insieme per comunicare le innovazioni tecnologiche per la didattica digitale

28 Maggio, 2020

MR Digital, player di riferimento nel mercato della scuola digitale, sceglie True Company per le...

Continua a leggere