News / attualità

28 Luglio, 2023

Ogilvy è la prima agenzia di comunicazione in Italia che si unisce alla campagna The Hiring Chain, avviando un tirocinio retribuito con una persona con sindrome di Down. Federico Fugini, di anni 20, entra quindi a far parte dello staff dell’agenzia di Milano, col ruolo di operatore di ufficio. Dopo un periodo di alternanza scuola/lavoro svolto in Ogilvy durante il 2022, Federico si occuperà di dare supporto ai servizi generali attraverso la gestione delle sale riunioni e delle print area, inoltre grazie a WPP, la holding di cui Ogilvy fa parte, Federico avrà la possibilità di impiegare il suo tempo in mansioni differenti a supporto del Campus di via Morimondo. Durante il suo stage sarà anche coinvolto in alcuni progetti di comunicazione che gli daranno la possibilità di conoscere il mondo della pubblicità, e le varie figure che lo compongono, attraverso i suoi nuovi colleghi.

L’agenzia ha preso contatti con CoorDown e attraverso l’associazione territoriale AGPD Onlus è stata accompagnata e sostenuta per rendere concreto il desiderio di assumere Federico presso la sede milanese. 

Avviare un percorso lavorativo e renderlo stabile significa poter essere indipendenti, avere un proprio reddito e decidere come spenderlo, poter organizzare la propria vita adulta, oltre che dimostrare le proprie competenze e costruire relazioni sociali. Assicurare pari diritti e opportunità nel lavoro a tutte le persone con sindrome di Down è stato l'obiettivo con cui è nata The Hiring Chain ed è con questa volontà che Ogilvy ha deciso di avviare uno stage retribuito per Federico Fugini.

Commenta Roberta La Selva CEO di Ogilvy Italia:

«Dopo l'emozionante percorso fatto durante l’estate scorsa, ho sentito l’urgenza di realizzare un progetto che permettesse a Federico di costruirsi un reale futuro e alle persone di Ogilvy di far parte di un percorso importante e soprattutto arricchente. Una volta tanto possiamo parlare di crescita non in termini finanziari ma valoriali. Ce n’è un gran bisogno.  Non sarà solo Ogilvy a dare un valore aggiunto a Federico, ma sarà anche lui ad arricchire tutti noi, questa è una certezza. Ogni essere umano, può essere, nella sua unicità, reale contributo di crescita e arricchimento per gli altri. Basta conoscere limiti e confini e adoperarsi per costruire un ambiente inclusivo, accogliente, in grado di permettere alla persona di esprimere il meglio di sé. Questo è un principio universale che vale per tutti. Anche per Federico a cui va il nostro più caloroso benvenuto. Sono certa nasceranno grandi cose lavorando insieme.»

Antonella Falugiani, Presidente di CoorDown dichiara:

«The Hiring Chain, la catena delle assunzioni dal giorno in cui è stata lanciata ha cambiato concretamente la vita di decine e decine di persone con la sindrome di Down. Abbiamo trovato nelle aziende, dalle più piccole ai gruppi internazionali più grandi, delle alleate formidabili per costruire percorsi di inclusione lavorativa che fossero davvero solidi e duraturi. Oggi con Ogilvy abbiamo la possibilità di dimostrare che in ogni ambito lavorativo è possibile creare opportunità di lavoro per persone con disabilità intellettiva, uscendo dagli stereotipi di lavori adatti e non adatti. Siamo felici di seguire da vicino questo nuovo risultato per la campagna e per tutti noi».

Sono oltre 1000 le aziende da tutto il mondo che hanno contattato le associazioni e deciso di seguire l'invito lanciato dal video “The Hiring Chain”, che ha ottenuto 8 milioni di visualizzazioni online. Sono 90mila le persone che hanno visitato la piattaforma www.hiringchain.org, lo strumento di connessione tra datori di lavoro e organizzazioni nazionali. Sono arrivate centinaia di offerte e solo in Italia sono 35 i tirocini e le assunzioni di persone con sindrome di Down in via di definizione.

“The Hiring Chain” ha ricevuto il supporto da LinkedIn: la più grande piattaforma professionale del mondo ha promosso l'iniziativa verso i suoi 15 milioni di follower, ha pubblicato articoli sul tema e ha trasmesso in streaming una diretta live sull'importanza dell'inclusione sui luoghi di lavoro. Solo sulla piattaforma 2 milioni di persone sono state direttamente coinvolte nella campagna di sensibilizzazione.

Sul sito www.hiringchain.org aziende e datori di lavoro possono entrare in contatto con le associazioni che garantiscono informazioni e il supporto per avviare gli inserimenti lavorativi delle persone con sindrome di Down nelle aziende.

Articoli correlati

Dentsu rafforza il reparto strategico in area Creative e annuncia l’ingresso di due nuovi Strategy Director

27 Maggio, 2024

Niccolò Rigo, Chief Strategy Officer di Dentsu Creative: “Oggi serve un modo di pensare diverso,...

Continua a leggere

Tanqueray N°TEN E DDB Group Italy brindano con un aperitivo da dieci

24 Maggio, 2024

Tanqueray N°TEN, gin ultra-premium del portfolio Diageo, si è affidato a DDB Group Italy per...

Continua a leggere

ADD DESIGN e Devmy organizzano Coderful, l’evento per developer che mancava al Sud Italia

24 Maggio, 2024

Tutto pronto per l’edizione zero di Coderful. Il 28 giugno, a Catania, tredici speaker d’eccezione...

Continua a leggere

Rete! In arrivo la terza edizione dell’evento dedicato al networking promosso da UNA all’IBM Studios a Milano

23 Maggio, 2024

Gli IBM Studios di Milano in Piazza Gae Auelenti saranno ancora una volta il teatro...

Continua a leggere