News / attualità

27 Marzo, 2024

Una straordinaria collaborazione pro-bono a livello mondiale contro la crisi climatica

Per la prima volta 45 agenzie di pubbliche relazioni e organizzazioni di settore si sono riunite per contrastare il cambiamento climatico attraverso la campagna “Weather Kids” del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP) presentata lo scorso 21 marzo 2024 in oltre 80 nazioni.

Weather Kids” mette in guardia i telespettatori sul fatto che l’aumento delle temperature continuerà a provocare eventi dall’impatto catastrofico tanto sulle comunità quanto sull’economia globale. Nella campagna, infatti, bambini provenienti da tutto il mondo hanno condotto i bollettini meteorologici delle TV locali e nazionali per fornire le previsioni sul futuro del pianeta, sottolineando l’impatto negativo previsto sul 94% della popolazione futura. L’obiettivo è stato quello di raggiungere una copertura mediatica di primo livello in tutti i mercati partner per motivare gli adulti a cambiare le loro abitudini quotidiane.

La comunità globale delle agenzie di Pubbliche Relazioni ha risposto con grande passione, mettendosi in prima linea pro bono per questo importante obiettivo: dagli Stati Uniti e Canada, Australia, Regno Unito, Irlanda del Nord, Irlanda, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Danimarca, Svezia, Finlandia, Italia, Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria, Romania, Moldavia, Ungheria, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Brasile, Argentina, Colombia, Cina e Hong Kong, India, Indonesia, Singapore, Tailandia, Vietnam, Filippine, Nigeria, Kenya, Sud Africa, Marocco, Algeria, Tunisia. Omnicom PR Group Italia è fiera di aver partecipato a questa iniziativa mettendo in campo ciò che più la contraddistingue, ovvero il desiderio di contribuire – attraverso la buona comunicazione – a creare una società migliore.  

L’International Communications Consultancy Organization (ICCO) ha annunciato la partnership pro-bono con l’UNDP a novembre, e ha rapidamente istituito una Climate Communications Taskforce (CCT) per le pubbliche relazioni, con un focus per il progetto “Weather Kids”. Per raggiungere i media in tutto il mondo è stato creato un vero e proprio network di agenzie di PR a livello globale, composto da 35 “Activation Partners”.

Commenta Massimo Moriconi, Presidente Europeo di ICCO e CEO di Omnicom PR Group Italy:

Siamo onorati di aver dato il nostro contributo a questa che è la più grande campagna sul clima di sempre. Non si era mai registrato un impegno proveniente da così tanti professionisti delle Pubbliche Relazioni per Paesi coinvolti, lingue e culture. Le comunicazioni sul clima erano già una priorità assoluta per ICCO, e questa campagna lo ha dimostrato grazie al grande coinvolgimento della nostra rete che, ancora una volta, si è mobilitata con velocità, passione e qualità”.

Il successo di “Weather Kids” mostra il potere e l’impatto non solo delle agenzie di PR, ma delle reti internazionali. In un momento in cui le istituzioni globali devono affrontare sfide che vanno dalla politica divisiva alla disinformazione, questa notizia è un’ulteriore conferma dell’importanza delle organizzazioni no-profit globali e della loro capacità unica di mobilitare l’azione collettiva e influenzare il cambiamento, per il bene dell’umanità.

Elenco completo dei membri della task force qui
Elenco completo dei partner di attivazione qui

Articoli correlati

Next14 racconta la strategia creativa dietro lo spot di Fondazione Barilla

15 Aprile, 2024

L’agenzia di comunicazione integrata Next14 presenta lo spot creato per Fondazione Barilla in occasione della...

Continua a leggere

Yolo+: tra crescita e innovazione nel primo trimestre. Q1 incrementato rispetto all’anno precedente.

12 Aprile, 2024

Yolo+ si distingue per i buoni risultati conseguiti nel primo trimestre dell'anno con un incremento...

Continua a leggere

Tend presenta The Unusual Usual, l'evento Fuorisalone di Ceramica Dolomite al Magna Pars

12 Aprile, 2024

Con l’obiettivo di dar voce a tecnologie e visioni che anticipano il futuro del design...

Continua a leggere