News / attualità

28 Maggio, 2020

Al principio era una lettera, la J. istituzionale della Città di Jesolo. La logo animation presentata in conferenza stampa ha raccontato il percorso creativo che ha portato alla realizzazione del nuovo marchio della destinazione: pieno, materico, intenso.

Studiowiki, agenzia UNA – iscritta a PRHub ha curato lo sviluppo del concept e della creatività per la destinazione all'interno del lavoro svolto in questi mesi dalla RTI di Destination Design composta anche da Itur e Ideazione per il rilancio della comunicazione e della promozione turistica di Jesolo.

Il lavoro, iniziato nel gennaio scorso e proseguito durante la fase di lockdown, assume il significato di rilancio per una località che ogni anno vanta oltre 5 milioni e mezzo di presenze in una regione, il Veneto, la cui prima industria è il turismo.

Per disegnare la nuova identità di marca di Jesolo Studiowiki ha cercato un equilibrio fra la progettualità sviluppata in studio e l’identità del luogo: colori, sapori, profumi, distintivi del territorio compreso tra la foce del Sile, la foce del Piave e la Laguna Nord di Venezia, Patrimonio Mondiale UNESCO.

“Partendo dal logo istituzionale di Jesolo abbiamo lavorato su morbidezza, armonia e sottrazione – spiega Federico Alberto, direttore creativo di Studiowiki -. Nelle lettere compaiono ombre più scure che danno profondità e movimento e che richiamano metaforicamente le luci e le ombre che il sole nel suo scorrere disegna sul paesaggio. Un marchio che si presta bene ad essere declinato a texture, a maglia più fine o larga, a seconda dell’emozione che si vuole trasmettere”.

“Abbiamo mantenuto inalterata la_lettera J nella forma e nel colore, arrotondato e semplificato la E, reso simbolica la S e ammorbidito la L utilizzando la lettera J riflessa. Il “punto it” chiude il lettering – racconta l'Art Director Valeria Morando -. L’elemento circolare utilizzato nella S viene riproposto al_centro dell’ultima O creando un_movimento armonico e rende più_forte il payoff. Per le declinazioni cromatiche dei temi abbiamo abbinato colori caldi a Fun, Beach, Outdoor, Food&Wine, Wedding e Sport e usato una palette più fredda per Culture, Shopping e Events”.

“Il colore istituzionale apre e chiude il logo, mentre le altre lettere sono frutto della ricerca cromatica del territorio - prosegue Valeria Morando -. L’uso di diversi colori accomuna il nuovo marchio al mondo del turismo e dell’accoglienza”.

My point, è un payoff semplice dalla semantica aperta che, riprendendo il punto del logo istituzionale del Comune diventa promessa di una vacanza intorno all’ospite.

Articoli correlati

Interactive Key Award: Coo’ee premiata grazie a Fondazione Buzzi e Vip Val Venosta

09 Luglio, 2020

La 21° Edizione degli Interactive Key Award è andata in scena giovedì 2 luglio in...

Continua a leggere

Schär torna insieme a GialloZafferano con un’iniziativa speciale, curata da Initiative

08 Luglio, 2020

Prosegue la collaborazione tra Schär, l’azienda altoatesina che produce un’ampia varietà di prodotti senza glutine...

Continua a leggere

Importanti novità in casa Inmediato Mediaplus

07 Luglio, 2020

L’agenzia del Gruppo Serviceplan prosegue nel suo percorso di consolidamento e riassetto organizzativo e annuncia...

Continua a leggere

Inside guidata dal CEO Luca Targa scelta da A.C.S.A. Steel Forgings S.p.A. per la nuova Comunicazione Integrata

07 Luglio, 2020

A.C.S.A. Steel Forgings S.p.A. è un brand particolarmente forte all'interno del settore dello stampaggio a...

Continua a leggere