News / attualità

06 Dicembre, 2022

Una testata online, un progetto fotografico e una web serie in cinque episodi per promuovere la destinazione turistica attraverso le storie e i volti dei suoi protagonisti, in una campagna corale che racconta il territorio e la sua identità.

La campagna di comunicazione “My Perfect Place”, ideata e realizzata per conto del Comune di Finale Ligure dall’agenzia savonese Studiowiki - membro di DE.DE – Destination Design, la rete di imprese assegnataria del servizio di gestione turistica della destinazione Finale Ligure - si è aggiudicata l’argento nella categoria “L’Italia che comunica l’Italia” nell’ambito Premio “L’Italia che comunica”, promosso da UNA – Aziende della Comunicazione Unite. Un riconoscimento importante, che valorizza la creatività, la strategia, l’esecuzione e i risultati delle campagne indicate come eccellenze dalle agenzie di comunicazione italiane.

Comunicare l’identità del territorio attraverso le storie, i volti e le voci degli abitanti e delle persone che lavorano ogni giorno per rendere Finale Ligure “un posto perfetto”. È questa la filosofia della campagna “My Perfect Place”, articolata su tre strumenti principali - il mensile online “My Perfect Place”, il progetto fotografico “Persone” e la web serie “The Perfect Place”– e declinata su cinque filoni tematici - outdoor, natura, cultura, mare, gusto.

All’evento di premiazione, che si è tenuto ieri sera al Four Season di Milano, sono intervenuti Federico Alberto, direttore creativo di Studiowiki, Andrea Guzzi, vicesindaco di Finale Ligure, e Isabella Cerisola, Segretario Generale e Dirigente dell’Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Finale Ligure.

La sfida era trasmettere in modo nuovo l’identità e il posizionamento della destinazione Finale Ligure, storica meta balneare diventata in tempi più recenti capitale mondiale dell’outdoor, cercando di capovolgere i paradigmi, guardandoci intorno e partendo dal paesaggio, che unisce le persone che qui vivono, lavorano e vengono in vacanza – spiega Federico Alberto, direttore creativo di Studiowiki. -  La voce di una comunità risuona più forte della somma dei singoli. Per questo abbiamo animato una call sul territorio per raccogliere storie, abbiamo creato una rivista per raccontarle, abbiamo chiamato un ritrattista per fotografarne i protagonisti e ne abbiamo fatto una mostra, abbiamo creato una web serie per farli incontrare, li abbiamo fatti intervistare da Radio Babboleo per far sentire la loro voce. Ed ecco che le singole voci si sono fuse nel coro e sono diventate: paesaggio”.

Non possiamo che essere orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento che premia la campagna “My Perfect Place” ma che soprattutto celebra il ruolo della comunità finalese nella costruzione e nella promozione dell’offerta turistica del territorio, in tutte le sue dimensioni, dal balneare all’outdoor, dalla cultura all’enogastronomia – commenta Andrea Guzzi, Vicesindaco di Finale Ligure. – È la comunità che fa il territorio: i cittadini residenti, ma anche i cittadini temporanei, escursionisti e turisti che accogliamo tutto l’anno e che sono i nostri migliori ambasciatori. Attraverso le loro storie, Finale ha saputo raccontare e dimostrare in modo autentico e concreto la qualità della sua accoglienza e della sua offerta turistica”.

Nel progetto “Persone”, 30 scatti del fotografo Corrado Murlo, specializzato in ritratti e fotografia documentaristica e creativa, raccontano altrettante storie finalesi, per far emergere un’immagine a tratti inconsueta delle persone e del loro legame con il territorio. Ne è scaturita una mostra fotografica, reale, durante tutta la scorsa estate nei Chiostri di Santa Caterina a Finalborgo, e virtuale, sempre visibile sul sito web VisitFinaleLigure.it. Agli scatti fotografici si collegano le storie dei protagonisti, pubblicate ogni mese sulla testata onlineMy Perfect Place”, ma anche la web serie “The Perfect Place”, realizzata da Artescienza per la regia di Samuele Wurtz. Cinque video storie dedicate rispettivamente a outdoor, natura, cultura, mare e gusto, raccolte durante conversazioni con i protagonisti sullo sfondo del territorio finalese. Grazie alla media partnership con Radio Babboleo, cinque interviste hanno permesso infine di scoprire l'offerta turistica di Finale Ligure, attraverso la voce di alcuni dei suoi personaggi più rappresentativi.

La campagna low-budget, che si è articolata principalmente su canali digital, ha saputo raggiungere obiettivi importanti. Sono sicuramente significativi i dati della comunicazione digitale, con la newsletter “My Perfect Place” che registra una media di apertura del 48.9%, il profilo Instagram Visit Finale che ha segnato un incremento del 2.153% nella copertura dei posti e del + 31% nelle visite e la pagina Facebook che ha conquistato +1.146% in copertura, + 417% in like e + 158% in visite.

Articoli correlati

CreationDose partecipa al percorso pre- IPO TechShare di Euronext

27 Gennaio, 2023

Alessandro La Rosa, CEO di CreationDose, è tra i più giovani partecipanti al progetto TechShare,...

Continua a leggere

Sognid’Oro torna in tv e sul digital con una nuova campagnadi comunicazione per presentare la linea Sognid’Oro Plus

27 Gennaio, 2023

La campagna Sognid’oro ha coinvolto diversi player nell’ambito della comunicazione tra cui: VMLY&R idea e...

Continua a leggere

Ad Store torna in Tv con il nuovo spot di Calciatori Panini 2022-2023

27 Gennaio, 2023

“Completare l’album Calciatori Panini è un gioco da ragazzi” è il claim scelto per il...

Continua a leggere

Clab Comunicazione firma la nuova adv istituzionale Giogantinu

27 Gennaio, 2023

“250 soci, una regione di vita” questo il claim della Campagna ideata dall’agenzia Clab Comunicazione...

Continua a leggere