News / attualità

01 Aprile, 2021

A pochi giorni dal lancio del nuovo posizionamento Ideas onlife, la boundless creative agency di dentsu Italia The Big Now/mcgarrybowen ha realizzato e pubblicato il whitepaper in lingua inglese dal titolo The Women’s Body Issue.

Digitale e interattivo è interamente dedicato alla rappresentazione del corpo della donna in pubblicità (e non solo). “Parliamo del corpo delle donne e della rappresentazione che se ne fa sui media e nell’advertising. Già, perché a essere sinceri la pubblicità è stata più spesso strumento di difesa degli stereotipi che arma di liberazione di massa. Oggi il sessismo manifesto degli annunci anni ’50-’60 è perlopiù superato, ma i ruoli assegnati alle donne, le convenzioni più o meno implicite perpetuate decennio dopo decennio anche attraverso gli spot sono sempre tra noi e dure a morire, nonostante la crescita del brand activism e della comunicazione inclusiva negli ultimi 10 anni. In How To Now | The Women’s Body Issue non diamo regole, ma identifichiamo conflitti ancora aperti nella rappresentazione del corpo delle donne, in advertising e non”.

Quattro opposti
Quattro sono le “tensioni” tra forze opposte e contemporanee, dentro di noi, nei brief e nelle campagne.

● Gender Roles vs Empowerment Riproporre i ruoli di genere che abbiamo visto e vissuto sin dalla nascita o scardinarli attraverso rappresentazioni nuove e liberatorie?

● Objectification vs Liberation Scegliere la facile via del “sex sells” o amplificare messaggi di liberazione e auto-determinazione di sé?

● Standard vs Universal Indicare le strade verso la bellezza ideale o raccontare l’umanità universale di corpi sempre validi?

● Moralization vs Sex Positivity Seguire i principi della morale o costruire una nuova sessualità finalmente piacevole per tutte?

Da una parte la conservazione dell’identità, la visione ancora maggioritaria e rassicurante per la società patriarcale e i brand aggrappati a una posizione di rendita destinata a crollare. All’angolo opposto l’evoluzione della libertà, un mondo nuovo, più difficile perché rimette in discussione convinzioni e regole interiorizzate in decenni di vita, ma più giusto per tutte. Una conversazione sull’advertising ma più sulla vita, insomma.

 “Ecco perché la facciamo ora, quando la nuova The Big Now/mcgarrybowen si presenta come l’agenzia che ha Ideas onlife: idee sulla vita di oggi, creatività umana senza più etichette né limiti. Ecco perché la facciamo con i fatti, secondo l’impegno di dentsu e della sua Global CEO Wendy Clark (prima donna a ricoprire la carica di amministratore delegato in una holding della pubblicità globale) di raggiungere entro il 2025 una rappresentatività femminile pari al 50% dei Senior Executive e degli Executive Team. Parliamo del corpo delle donne. Ora, o mai più”

Fonte Daily Media

Articoli correlati

UM riunisce la community globale per la 7a edizione dell’Impact Day

19 Luglio, 2024

Più di 3.200 dipendenti, oltre 50 Paesi coinvolti che si ritrovano tutti nello stesso giorno...

Continua a leggere

UNA entra a far parte di Ad Net Zero: un passo avanti verso la sostenibilità del settore pubblicitario

18 Luglio, 2024

UNA - Aziende della Comunicazione Unite è orgogliosa di annunciare il suo ingresso in Ad...

Continua a leggere

Paola Garifi nuovo componente del CDA di Eprcomunicazione S.p.A. Società Benefit

18 Luglio, 2024

Eprcomunicazione S.p.A. Società Benefit, quotata all’Euronext Growth Milan e associata UNA, specializzata nella comunicazione e...

Continua a leggere

Super Agency: continua il trend di crescita

18 Luglio, 2024

Approvato il bilancio 2023: per il terzo anno consecutivo l’agenzia di Castelfranco Veneto supera il...

Continua a leggere