News / attualità

14 Febbraio, 2020

Il 2019 di We Are Social Italia è stato un anno di crescita, sia dal punto di vista del fatturato sia dal punto di vista dell’organico.

L’agenzia guidata in Italia da Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, ha consolidato le collaborazioni storiche con aziende come Lavazza, Campari e Barilla ma ha anche vinto verso la fine dell’anno appena trascorso due «importanti gare», cominciando a lavorare con nuovi clienti i cui nomi saranno annunciati prossimamente.

La squadra è arrivata intanto a 186 persone, ma la struttura prevede di raggiungere le 200 unità entro l’anno.

«Anche i We Are Social Studios, la divisione dedicata alla produzione di contenuti aperta due anni fa, si sono allargati, arrivando a impiegare circa 20 professionisti. Sul fronte organizzativo, inoltre, abbiamo definito formalmente all’interno del comparto “Media & Distribution” il team “Influence”, un verticale che si occupa delle attività di influencer marketing», hanno dichiarato i CEO a margine della presentazione di Digital 2020, rapporto annuale di We Are Social che analizza lo scenario social e digitale a livello locale e globale.

In crescita anche la sede di Madrid, che attualmente impiega circa 40 individui.

Fonte: Engage

Articoli correlati

Anthea Group sceglie Milk adv.

04 Agosto, 2020

Il rinnovamento messo in atto da Milk adv si conferma vincente con la terza acquisizione...

Continua a leggere

Studiowiki firma due progetti di destination design sul lago Maggiore

03 Agosto, 2020

Un marchio aperto capace di accogliere e implementare le località che compongono il territorio con...

Continua a leggere

La schiuma Dicloreum antinfiammatorio locale torna in campagna con McCann e Initiative

31 Luglio, 2020

Posture scorrette, bruschi movimenti, poca attività fisica mettono a dura prova il nostro corpo. In...

Continua a leggere

Generazione Z: un giovane su quattro in Italia fuori dai social network a difesa della privacy e del proprio benessere.

31 Luglio, 2020

Dall’ultimo Digital Society Index globale di Dentsu Aegis Network emerge che i giovani tra i 18...

Continua a leggere