News / attualità

31 Marzo, 2022

Una nuova suite di proposte che sfruttano l’Intelligenza Artificiale al servizio della content strategy

Weber Shandwick Italia, tra le agenzie leader in Italia nella consulenza di comunicazione e relazioni pubbliche, rafforza i suoi servizi strategici in ambito LinkedIn e annuncia una partnership con Affinity Matters, il brand di DML Srl che ha sviluppato una suite completa di servizi erogabile tramite questo canale e una metodologia proprietaria di valutazione e misurazione del gap di affinità tra brand e persone.

L’Agenzia potenzierà così un’area di servizio di rilevanza per i propri clienti, che sempre più spesso scelgono Weber Shandwick come partner per costruire o dare maggior valore alla propria presenza istituzionale e a quella della propria C-suite su un canale, LinkedIn, che negli ultimi anni è cresciuto di importanza nelle strategie comunicative e reputazionali verso il mercato e i dipendenti.

Weber Shandwick da anni investe nella conoscenza e nell’offering consulenziale di comunicazione su questa piattaforma. È stata per esempio tra le prime agenzie al mondo ad approntare studi, ricerche e metodologie sul CEO activism (è del 2010 la prima ricerca Socialising Your CEO firmata dall’Agenzia) e sull’Employee Advocacy (già nel 2014 Weber Shandwick studiava infatti l’attivismo dei dipendenti in rete e ne categorizzava le tipologie nel suo Workforce Activism Spectrum™, indirizzando la scelta dei talenti aziendali dalle più forti potenzialità comunicative).  

Negli anni ha confermato questo primato, e oggi che LinkedIn mostra interessanti tassi di sviluppo, è pronta ad affinare ulteriormente la sua consulenza, anche avvalendosi delle migliori tecnologie di monitoraggio e intelligenza, come quelle offerte da Affinity Matters.

Sono infatti sempre di più le sfide per le quali risulta importante avviare da subito scelte consapevoli di comunicazione e percorsi sostenibili capaci di generare valore alle strategie aziendali. Per esempio, quella di scegliere ed attivare i social influencers giusti e più in linea con brand o campagne. Altrettando urgente risulta essere la necessità di avere un top management impegnato in prima linea nella narrazione istituzionale, come già evidenziava una ricerca Weber Shandwick di due anni fa – The State of Corporate Reputation 2020 – secondo la quale oltre il 70% dei manager intervistati nel mondo confermavano l’importanza che il proprio CEO fosse attivo sui social, e prendesse parola sui temi più caldi della industry.

Indiscusso, infine, è il contributo di advocacy che i dipendenti possono generare a favore della propria azienda, nonché le grandi potenzialità che oggi LinkedIn può offrire sul fronte dell’employer branding per ricercare, motivare e trattenere i migliori talenti.  

Qui di seguito gli strumenti di intelligenza che potenzieranno la consulenza offerta da Weber Shandwick in Italia grazie alla partnership con Affinity Matters:

  • Influencer matching, per validare e rendere ancora più consapevole la scelta dei social influencer e la loro affinità valoriale con la marca / la campagna (l’analisi non riguarda solo LinkedIn ma anche Instagram)
  • Social leadership / Ceo Branding, per analizzare e meglio indirizzare la voce su LinkedIn del top management rispetto a quella istituzionale, per monitorare e comparare altre voci di riferimento del settore o di industrie comparable.   
  • Employee Advocacy, per monitorare e misurare l'efficacia dell'attività degli ambassador aziendali in termini di intensità, rilevanza e risonanza su LinkedIn, selezionando e attivando le voci più in grado di aggiungere valore alla voce istituzionale.  
  • Brand DNA Assessment, per analizzare l’impronta digitale di un brand e re-indirizzarne la comunicazione.  

Dichiara Giulia Mentore, SVP& Chief Innovation Officer WS:

Fare comunicazione oggi significa sempre di più integrare strumenti di Intelligenza Artificiale in grado di mettere a disposizione informazioni utili e dati a supporto dei processi decisionali e della messa a punto di content strategy efficaci. La partnership con Affinity Matters diventa quindi per noi strategica e un complemento indispensabile nella nostra offering.

Aggiunge Leonardo Bellini, Co-Founder di Affinity Matters:

Siamo felici di poter collaborare e proporre i nostri servizi di analisi data-driven e AI based a fianco di un brand prestigioso come Weber Shandwick che da molti anni ha contribuito con le proprie ricerche a diffondere in Italia cultura e consapevolezza su temi come la social leadership, il Ceo Branding e l’Employee Advocacy sui social media.

Articoli correlati

DENTSU CREATIVE arriva in città e da Milano promuove il nuovo trend della “mobilità gentile”

25 Novembre, 2022

Nei maxi billboard di Piazza San Babila e presso gli scali internazionali degli aeroporti di...

Continua a leggere

L’agenzia di comunicazione beneventana Yolo Plus trionfa ai Touchpoint Awards.

25 Novembre, 2022

Al Teatro Fabbrica di Lampadine di Milano si è tenuta la cerimonia per l’ambizioso premio...

Continua a leggere

VMLY&R riconfermata da Lavazza per le attività durante le Nitto ATP Finals, firma anche il nuovo film A Modo Mio Barista Technology

24 Novembre, 2022

VMLY&R, forte del successo dello scorso anno, si è riconfermata agenzia creativa incaricata del concept...

Continua a leggere

Wunderman Thompson nomina Claudia Longo Head of Operations

24 Novembre, 2022

Wunderman Thompson nomina Claudia Longo Head of Operations. Già parte della squadra WT dal 2018, Claudia...

Continua a leggere